Morto Antonio Carluccio, lo chef italiano a capo dell'impero di bar-ristoranti nel Regno Unito

Carluccio (ansa)
È morto all'età di 80 anni il celebre chef italiano di Londra, Antonio Carluccio. A darne la notizia è stato il suo agente in un comunicato stampa in cui si afferma che il cuoco fondatore della catena di bar-ristoranti col suo nome è deceduto questa mattina. Non viene precisata la causa del decesso ma secondo il Sun online sarebbe morto dopo una caduta nella sua abitazione.

Originario di Salerno, nella capitale britannica dal 1975, il corpulento chef dalla chioma argentata era molto famoso nel Regno grazie ad una serie di popolari trasmissioni gastronomiche alla tv e a numerosi best-seller di ricette. Mercante di vini ad Amburgo in gioventù, Carluccio ha incominciato la sua irresistibile ascesa nel mondo culinario londinese nel 1981 quando ha preso in gestione un ristorante di Neal Street, nella zona di Covent Garden, e ne ha fatto un tempio della cucina 'made in Italy'.

Il successo a Neal Street e la grande notorietà gli hanno permesso di lanciare la grande catena di bar-ristoranti - i 'Carlucciòs Caffè - a Londra e nel resto della Gran Bretagna. Aveva ricevuto il titolo di commendatore nel 1998 per i servizi resi all'Italia e nel 2007 la regina Elisabetta lo aveva premiato con una delle onorificenze più importanti del Regno Unito, l'Ordine dell'impero britannico (Obe).
Mercoledì 8 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2017 17:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 255
QUICKMAP