Roma, a spasso nei luoghi simbolo dell'Estate Romana: tributo a Renato Nicolini dai ragazzi di "Roma! Puoi dirlo forte"

A spasso nei luoghi della storia dell'Estate romana, tra passato e modernità, dalla Basilica di Massenzio al grande murale sul Tevere di William Kentridge. I ragazzi dell'associazione "Roma! Puoi dirlo forte" ricordano così il quarentesimo anniversario della rassagna nata dalla lungimiranza di Renato Nicolini.

Si parte domani pomeriggio, toccando mete come il parco San Sebastiano, piazza San Cosimato e la grande opera d'arte contemporanea dell'artista sudafricano - l'unica per estensione e tipologia - ospitata in una città mondiale.  

Un momento per visitare i luoghi più simbolici di allora e di oggi, ascoltando interventi e testimonianze nel clima piacevole di una serata romana. «Il progetto di Nicolini si basava su una grande visione di insieme, sul recupero degli spazi pubblici da valorizzare, sull'idea che in questi luoghi i cittadini diventavano una comunità. Oggi - spiega il presidente dell'associazione, Tobia Zevi - ci pare invece che non ci sia una progettualità complessiva, che molte delle iniziative, anche interessanti, siano frutto di un moto spontaneo, troppo spesso dettato da logiche commerciali, e che manchi un investimento sugli spazi pubblici. Parleremo di questo e di molto altro, ovviamente in un clima piacevole e partecipato». 

Di seguito, il cronoprogramma dell'evento: appuntamento alle 19.30 al Parco di San Sebastiano (piazzale Numa Pompilio), tappa alle 20.30 alla Basilica di Massenzio mentre alle 21.30 sarà la volta di Piazza San Cosimato e per finire alle 22.30 al Murale di Kentridge.
Luned├Č 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 19-07-2017 09:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP