Wc a gettoni sul monumento: lo scandalo delle terme di Nerone

di Simone Canettieri
Un bel pacchetto di bagni chimici dove sorsero le Terme di Nerone. Water a pagamento: 1 euro e via. Ultima moda del timido e incontinente turismo low cost ai tempi del Giubileo. Sono pronti a essere montati dentro a un palazzo del ’600 in piazza Rondanini. Proprio qui, in uno scorcio della Roma antica, incastrato tra il Pantheon e il Senato, tra piazza Navona e la chiesa di San Luigi dei francesi. E così, quello che dovrebbe essere uno dei salotti buoni dell’Urbe rischia il colpo mortale: diventare un orinatoio a gettoni (basta uno spiccio per liberarsi da qualsiasi peso) con un’uscita secondaria dentro al cortile del palazzo proprio sotto la targa che ricorda «un muro di un emiciclo delle antiche terme neroniane». Un impianto costruito nel 62 d.C. a cui seguirono lavori di ristrutturazione e ampliamento, quasi due secoli di dopo, di Alessandro Severo. Erano le piscine estive dell’Impero, che poi si chiamarono Alessandrine, grandi due volte un campo di calcio. E adesso sta per arrivare la nemesi più beffarda. Anche se rimangono una serie di punti interrogativi per il momento inevasi. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 17 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2016 08:33

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2016-01-17 11:44:42
lo scempio continua
2016-01-17 13:37:46
Se ai Beni Culturali dormono, chiamate i carabinieri preposti alla tutela del patrimonio artistico. Che vergogna!
2016-01-17 15:12:19
Non è una novità per nessuno che la situazione dei SERVIZI IGIENICI a Roma è semplicemente DRAMMATICA. Mettere un paio di cabine WC nelle vicinanze di un monumento personalmente mi scandalizza molto meno che vedere della gente che orina per strada...
2016-01-17 17:24:53
D'accordo al 100% con pinodaroma. Bagni pubblici piu' rari di un gronchi rosa e, quando presenti, con "prezzi" assurdi. Esercizi pubblici che spesso e volentieri negano l'accesso. Rimangono i bagni chimici o ......gli alberi e quest'ultimi mal si adattano alle "necessita'" delle persone civili.
2016-01-17 17:25:09
i monumenti sono belli, ma la città è una fogna,
QUICKMAP