Roma, scempio a Porta Maggiore: giardini trasformati in discarica

di Raffaele Nappi
Un dormitorio a cielo aperto. Non bastavano rifiuti, vestiti abbandonati, cartacce, bottiglie di vetro e impalcature mai smontate: a piazza di Porta Maggiore sono arrivati i materassi. Lungo il lato di Porta Labicana, proprio sotto l'ombra degli alberi, si stendono una serie di cartoni e giacigli occasionali, in quello che somiglia sempre più a una discarica che un'area monumentale.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 11 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 19:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2016-09-12 07:36:41
Strano che il Messaggero non abbia titolato, e la Raggi cosa fa?
2016-09-12 04:27:47
Ringraziate il Governo non eletto, questa gente non è arrivata qui per magia.
2016-09-11 22:53:14
Roma è diventata una latrina a cielo aperto. Ormai tutto ciò è diventato normale. Per la redazione: ma i commenti non dovrebbero essere cronologicamente al contrario ? Gli utlimi inseriti non dovrebbero comparire in testa?
2016-09-11 22:32:49
Come mai tanto stupore? Se facciamo entrare tutto e tutti senza poi poter dare l assistenza necessaria il risultato non puo' essere che questo no?
2016-09-11 21:10:05
Quello è il camping porta maggiore, ma ce ne sono almeno altri 100 a Roma, basta farsi una passeggiata lungo le sponde del Tevere, o nei giardini.
15
  • 395
QUICKMAP