Roma, aspettava le donne sole e le aggrediva sotto casa: arrestato rapinatore seriale

Aspettava le donne che rientravano sole a casa per aggredirle e rapinarle armato di un coltello con 30 centimetri di lama. Era diventato il terrore dei quartieri Casilino, Torpignattara e Malatesta. L'uomo, colpiva in piena notte di solito tra le 2 e le 4, complice il buio e il silenzio intorno. Ma al ventenne africano, arrivato in Italia ancora minorenne ed il cui vero nome è ancora oggetto di accertamenti, è stata fatale l'ultima rapina in via Casilina: gli investigatori del commissariato Porta Maggiore, diretto da Moreno Fernandez, erano appostati da ore ed hanno raccolto le grida di aiuto dell'ennesima vittima e bloccato in pochi istanti il ragazzo.

In tasca aveva il cellulare rubato ed in mano il coltellaccio che aveva usato anche per altre aggressioni. Cristallizzata la situazione, gli investigatori hanno così potuto iniziare ad «abbinare» le denunce all'autore; in uno dei casi in cui l'arrestato è stato riconosciuto, la vittima era stata accoltellata, fortunatamente in maniera non grave, ad un braccio. Gli investigatori ritengono che siano molte di più le rapine portate a termine dal ventenne ed hanno quindi diffuso la foto-segnaletica dell'arrestato. Le eventuali vittime, o chi ritiene di avere notizie utili, può contattare direttamente il commissariato Porta Maggiore al 06. 2785991.
Giovedì 1 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 93 commenti presenti
2017-06-08 21:42:10
ma che grande arricchimento. E di questi ne stiamo importando a eserciti. Tutti indignati, poi tutti a votare forze immigrazioniste
2017-06-02 12:25:37
Una faccia intelligente che produrra' nuove tecnologie e benessere all'Europa.Salvini l'unica speranza.
2017-06-02 09:11:18
A quanto pare qua la maggioranza dei commenti sono tutti di gente arcistufa di questi cosiddetti "proughi" che vengono qua ormai gia' ammaestrati e ben sapendo che qualsiasi reato possono compiere hanno tutte le scusanti di questo mondo: disadattati, senza risorse, scappati da situazioni pericolose, ma con una caratteristica in comune, quella di non rispettare regole imposte e soprattutto farsi accettare da chi li accoglie....Ma tutti questi commentatori insofferenti dovranno ricordarsi quando si troveranno nelle prossime cabine elettorali di chi ha VOLUTO questa situazione ormai insopportabile e rimandarli tutti a casa...Sara' difficile perche' ormai sanno come mettere al riparo i loro beneamati scranni e creano leggi ad hoc per rimanere dove stanno....Ormai il popolo non e' piu' sovrano ma suddito e ogni volta deve sottostare ai prepotenti di turno.......
2017-06-02 08:15:12
Felici ed entusiasti di accogliere questa nuova risorsa nel patrio suolo italico. Immagino quanto saranno state felici le donne che hanno avuto la sventura di trovarselo davanti in piena notte con un coltello in mano.
2017-06-02 08:08:39
Delinquenti importati a migliaia perche' cosi' vuole la presidente della camera Boldrini? Tutti noi zitti? Che tristezza!
93
  • 2,5 mila
QUICKMAP