Roma, avevano trasformato un locale in una moschea: sigilli a Centocelle

Una vera e propria moschea ma totalmente abusiva. Blitz degli agenti del reparto di Polizia Edilizia del gruppo Casilino questa mattina in un locale di Centocelle, in via Delle Celidonie, dove i Vigili hanno accertato alcuni abusi edilizi e la conduzione senza titolo dei locali.
I locali, di circa 250 mq. di proprietà di un italiano, erano stati modificati senza autorizzazione, per adibirli a luogo di preghiera per fedeli. Al momento dell'intervento degli agenti era presente un uomo di 43 anni di nazionalità bengalese, che ha detto di essere responsabile di una Associazione di volontariato culturale e facente funzione di «Imam» della Moschea. All'uomo sono stati notificati gli atti relativi mentre ai locali sono stati apposti i sigilli. Sulla vicenda proseguono le indagini.
Martedì 13 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 17:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-09-15 08:58:59
Chissà che la Polizia Locale intervenuta non venga accusata di comportamento razzista!
2016-09-14 12:28:29
Tutti padroni. In Italietta si fa quel che si vuole senza rispettare le penose leggi che abbiamo mentre sarebbe cosa giusta fare prima una bella pulizia e poi pensare al referendum, olimpiadi e via dicendo.
2016-09-13 21:57:21
LIBERA INIZIATIVA IN LIBERO STATO. Se tu cittadino italiano ti azzardi ad aprire una finestra per migliorare la casa rischi la confisca della stessa. Mi sorge un dubbio: ma chi ha commesso l'abuso è un cittadino italiano ... beh, peggio per lui e se invece fosse stato uno straniero che avrebbero fatto ... doppio dubbio ma conclusione certa ... a voi scoprire la differenza di trattamento.
3
  • 111
QUICKMAP