Regionali, il Pd reatino schiera
Fabio Refrigeri e l'ex vicesindaco
della città, Emanuela Pariboni

RIETI - In vista delle prossime elezioni regionali, la direzione provinciale del Partito democratico si è riunita per approfondire i contenuti con cui contribuire alla redazione del programma di Nicola Zingaretti e per individuare le candidature con le quali interpretare le necessità e le aspettative del territorio, da rappresentare nella prossima consiliatura regionale. La nuova legge elettorale ha visto l’abolizione del listino e ha introdotto due novità che avranno ricadute importanti sulla composizione della nuova assise regionale: la rappresentanza di genere, con la possibilità della doppia preferenza, e la garanzia della elezione di almeno un rappresentante per Provincia.

Dopo ampio dibattito, con l’intento di valorizzare il grande lavoro svolto per il territorio nell’ambito della giunta Zingaretti e dare continuità all’esperienza amministrativa e politica dei rappresentanti del Partito democratico nell’ambito delle coalizioni di centrosinistra che hanno governato il nostro territorio negli ultimi cinque anni, all’unanimità, la direzione ha individuato come candidati per il Partito democratico l’assessore Fabio Refrigeri e l’ex vicesindaco, attuale capogruppo nel consiglio comunale di Rieti, Emanuela Pariboni.

Un ringraziamento sincero per il lavoro svolto nell’ambito del consiglio regionale è andato a Daniele Mitolo, che in questi cinque anni ha rappresentato con serietà e competenza le istanze del territorio, contribuendo al raggiungimento degli ottimi risultati del governo Zingaretti. Il suo ruolo di coordinatore della campagna elettorale del presidente Zingaretti, lo vedrà parte attiva in questo importantissimo appuntamento elettorale.

Nei prossimi giorni il presidente Zingaretti presenterà la lista del Partito democratico, un appuntamento per confrontarsi sul grande lavoro svolto e per delineare il programma dei prossimi 5 anni di governo con i quali verranno rafforzati i risultati raggiunti e portate a compimento le politiche si sviluppo di cui si sono gettate le fondamenta.
Sabato 13 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-13 20:45:10
La conferma di REFRIGERI quale referente della SABINA è l'ennesima riprova della autoreferenzialità dell'attuale "classe politica". Infatti il proconsole sabino REFRIGERI nell'attuale legislatura a tutto ha pensato meno che alle esigenze ripetutamente rappresentategli dai Cittadini della Sabina su molteplici criticità (trasporti pubblici, ...), con buona pace del Suo Capo Manovratore. Evviva il mai sufficientemente lodato Assessore e la cieca Nomenklatura che lo ha confermato!
QUICKMAP