Trump, De Niro: ora dovrò trasferirmi in Molise

«Con la vittoria di Trump probabilmente dovrò trasferirmi in Molise». Così Robert De Niro, ospite dello show tv di Jimmy Kimmel, commenta scherzando l'esito delle elezioni americane.

L'attore, che aveva usato parole durissime contro Trump durante la campagna elettorale, ricorda le origini della sua famiglia «a Ferrazzano, vicino Campobasso, in Molise» e ricorda che ha la cittadinanza italiana. «Probabilmente ora dovrò trasferirmi lì», afferma.

De Niro, che aveva detto di voler prendere a pugni Trump, ha quindi precisato: «Non posso farlo ora, è il presidente. Ho rispetto per la sua carica...», prima di aggiungere però che «forse Obama può farlo». 

 
Venerdì 11 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 12-11-2016 09:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2016-11-11 20:50:29
diventerĂ  il re della movida di Isernia
2016-11-11 20:04:17
De Niro, per favore risparmiaci. Smettila di straparlare a vanvera e goditi in vecchiaia i tanti soldi che hai. Soprattutto cerca di evitare di fare figure di melma con dichiarazioni veramente imbarazzanti.
2016-11-11 19:01:55
In Molise o in una delle 7-8mila case che hai... chiunque sia Trump non sarĂ  mai peggio dello strapotere occulto delle banche e delle Logge...
2016-11-11 17:51:14
daje, De Ni', che in Molise gia' ti aspetta Di Pietro con il suo trattore biposto!
2016-11-11 17:23:00
Fuga dei "Losers" plurimilionari che si sono compromessi con affermazioni diffamatorie e/o spregiudicate. In Italia saranno bene accolti, senza necessità di voluntary disclosure, sempreché trasferiscano i loro patrimoni... anche quelli occultati.
10
  • 1,7 mila
QUICKMAP