Regionali Lazio, Lorenzin da sola: no al Pd. ​Sono 9 i candidati alla poltrona di presidente

Chiusi i termini per il deposito delle liste elettorali circoscrizionali presso il tribunale di Roma per le prossime elezioni regionali del prossimo 4 marzo. Sono 19 le liste presentate. Gli ultimi a consegnare le firme e la lista dei candidati per Roma e provincia sono stati i delegati di Civica Popolare. La lista vicina al ministro Beatrice Lorenzin che candida come presidente Jean Leonar Touadi. Il capolista sarà invece Pierlugi Borghini, già candidato sindaco del centrodestra nel '97.

Sono 19 le liste a sostegno di 9 aspiranti governatori che sono state presentate tra ieri e oggi al Tribunale di Roma allo scadere dei termini per la presentazione delle candidature, avvenuto oggi a mezzogiorno. Il governatore uscente Nicola Zingaretti è sostenuto da una coalizione di centrosinistra che comprende Pd, Insieme, +Europa, Liberi e Uguali, Lista Civica Nicola Zingaretti e Centro Solidale per Zingaretti.

Stefano Parisi, candidato del centrodestra, ha con sè invece Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, Energie per l'Italia, Noi con l'Italia. Il M5s schiera Roberta Lombardi candidata governatrice, sostenuta, come da linea del Movimento, solo dal simbolo pentastellato.  Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice e candidato indipendente, è appoggiato dalla lista civica che porta il suo nome, e dalla 'Lista Nathan'. La Civica Popolare di Beatrice Lorenzin prova a conquistare la Regione con Jean-Leonard Touadì, mentre Casapound scommette su Mauro Antonini. Anche Potere al Popolo si affida a un suo candidato, Elisabetta Canitano. C'è poi 'Riconquistare l'Italia, il cui candidato governatore è Stefano Rosati. Infine, la Democrazia Cristiana: l'aspirante presidente della Regione è Giovanni Paolo Azzaro.
Sabato 3 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP