Immigrazione clandestina, Senato:
sì all'abrogazione del reato
resterà in vita solo per i recidivi

L'aula del Senato approva la proposta di mediazione messa a punto dal governo sul reato di immigrazione clandestina. Si abroga il reato ma si conserva il «rilievo penale delle condotte di violazione dei provvedimenti amministrativi adottati in materia». La norma è passata con 182 sì, 16 no 7 astenuti.



«Da un lato il reato viene abrogato - aveva detto in aula il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri - dall'altro viene trasformato in illecito amministrativo. Ciò significa che chi per la prima volta entra clandestinamente nel nostro Paese non verrà sottoposto a procedimento penale, ma verrà espulso. Ma, se rientrasse, a quel punto commetterebbe reato. Nessun passo indietro, il governo ha semplicemente voluto specificare espressamente quanto già contenuto nella norma».



Tensione in Senato. Sull'abrogazione del reato di immigrazione clandestina c'era stata tensione in Senato. La proposta del governo, presentata dal sottosegretario Ferri per ricucire le diverse posizioni di Pd e Ncd sulla cancellazione del reato, aveva comunque suscitato perplessità e la seduta dell'aula era stata sospesa per consentire ai diversi capigruppo di fare il punto.



Respinto emendamento Lega. L'aula del Senato ha respinto l'emendamento della Lega al ddl sulla messa alla prova che puntava a lasciare in vita il reato di immigrazione clandestina.
Martedì 21 Gennaio 2014, 14:41 - Ultimo aggiornamento: 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 60 commenti presenti
2014-01-21 15:28:00
Clandestinità In Gran Bretagna esiste il reato di ingresso e permanenza clandestina. Viene punito con 6 mesi di prigione + una multa che può essere anche consistente e infine l'espulsione. In Germania le pene per ingresso clandestino sono ancora più pesanti: da 1 a 3 anni di reclusione + sanzione pecuniaria ed espulsione. Ma le pene più pesanti le ha la Francia: ! anno di reclusione e quasi 4000 Euro di multa + l'espulsione e l'interdizione definitiva. In Spagna non esiste la punizione detentiva ma l'immediata espulsione. Lo stesso in Svizzera. Per concludere mentre i maggiori paesi europei attuano sistemi abbastanza duri nei riguardi dei migranti clandestini, l'Italia vuole eliminare ogni filtro. Probabilmente la Bossi/Fini non è una legge perfetta e forse più che abolirla ci si sarebbe dovuti impegnare a perfezionarla rendendola più realistica e meno teorica ma aprire i portoni del paese mi sembra demenziale.
2014-01-21 15:38:00
praticamente.... tutti quelli che arrivano hanno il Diritto di restare in Italia???????
2014-01-21 15:41:00
15,28 eisenzahn espulsione immediata e meglio di fare il processo e poi metterli in galera e sprecare milioni di euro non credi?benedetta ignoranzia volere copiar chi sbaglia da secoli come la francia e l'ingliterra,leggiti il testo della legge su internet e poi riscrivi il tuo commento
2014-01-21 15:42:00
Ciò significa che chi per la prima volta entra clandestinamente.. nel nostro Paese non verrà sottoposto a procedimento penale, ma verrà espulso."" Ma DAVVERO???? Ed ancora gli Italiani dovrebbero abboccare a certe fesserie????
2014-01-21 15:43:00
Giorno dopo giorno con questa politica sconsiderata stanno portando gli italiani ad essere .... razzisti!
60
QUICKMAP