«Esci da questo blog» tormentone in Rete
Renzi batte Grillo sul suo terreno

Renzi e Grillo
di Mauro Evangelisti
«Beppe, esci da questo blog». Ecco sulla coda della non memorabile sfida in streaming la frase lanciata là da Renzi - probabilmente solo in apparenza improvvisata - ha illuminato e cancellato il resto del surreale confronto con Grillo, mettendo in moto, in un attimo, la macchina dell’ironia in rete. E così Grillo - che anche su Internet ha costruito la sua fortuna politica - si è ritrovato all’angolo proprio sul suo stesso terreno. Anzi, il colpo subito in casa è stato doppio: Grillo che alle battute dovrebbe stare come Michael Jordan al basket, si è ritrovato senza una risposta pronta. Come dire: anche se sei il pistolero di battute più veloce del west, alla fine troverai sempre uno più rapido di te. Su Twitter, in poco tempo, l’hashtag #escidaquestoblog ha macinato popolarità, qualcuno ha rilanciato la foto del film L’Esorcista, con tanto di esorcismo in corso e la frase «Beppe, esci da questo blog». Altri hanno richiamato il famoso cartello «keep calm» completandolo con la frase «esci da questo blog». Una cosa è certa: la formula «esci da questo blog» Grillo se la porterà dietro a lungo.
E giustamente su Twitter @AlfredoDeVuono domanda a @matteorenzi: «Ti prego rispondi. Sinceramente, #escidaquestoblog te l'eri preparata? Se la risposta è no potrei addirittura pensare di votarti». Per Francesco di Tolla invece bisognerebbe chiamare un altro comico per chiudere il cerchio: «Ci vorrebbe un Benigni da piccolo diavolo a pronunciare #escidaquestoblog!». Secondo @FabrizioFilipe c’è un problema generazionale, l’ultrasessantenne Grillo non ha la stessa velocità del neppure quarantenne Renzi: «Ma #escidaquestoblog #Renzi se lo era preparato, il comico anziano è troppo prevedibile». Ah, su Twitter c’era stata anche la contraerea dei grillini, per la verità non molto fantasiosa, con l’hashtag #sfiduciamorenzie. Ma nota @adasalerno: «#sfiduciamoRenzie è già sparito dalle tendenze...#escidaquestoblog sta al secondo posto!». Conclude Francesco Mancuso: «Una cosa che invidio a @matteorenzi è la capacità di creare sul momento degli hashtag fantastici #escidaquestoblog». Ma qui si torna alla domanda iniziale: Renzie ha improvvisato o se l’era preparata prima?
Mercoledì 19 Febbraio 2014, 20:08 - Ultimo aggiornamento: 20:20
QUICKMAP