Gli italiani in Antartide hanno festeggiato il Natale alla base Mario Zucchelli

Buon Natale dalla fine del mondo. Alla stazione Mario Zucchelli, base italiana in Antartide affacciata sul Mare di Ross, la mezzanotte è arrivata con dodici ore di anticipo rispetto al nostro paese e tutti gli addetti impegnati nella XXXIII spedizione in Antartide stanno festeggiando nella grande sala mensa dove sono state allestite le tavolate. Per tutti un menu che va dalla zuppa di pesce al risotto bianco con crostini di pane e per finire dolce e caffé.

Prima della festa non è mancata quella che è ormai una tradizione: piantare al Polo Sud i cartelli con le “indicazioni stradali” per le terre d'origine. E così, i ricercatori della Sapienza e dell'Università della Tuscia, Giulio Careddu e Armando Macali, hanno lasciato il segno del loro passaggio scrivendo sulle frecce le distanze da Latina (16045 km) e da Luras in Sardegna (16056 km). “Il Natale segna il giro di boa della spedizione – spiega Edoardo Calizza che è stato fino a pochi giorni fa "field leader" per La Sapienza lasciando poi il posto a Careddu – siamo infatti a meta' del periodo massimo di permanenza in Antartide”
Domenica 24 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-26 12:32:36
Saranno una cinquantina di scienziati!! Ma che cosa fanno in Antartide? Cosa studiano? Che tipo di esperimenti portano a termine?? Forse sarebbero piu' utili in patria visto che gli italiani fuggono all'estero e le risorse non solo non parlano italiano ma non sanno fare una mazza!!!
2017-12-25 11:27:49
ho letto che se fanno la doccia con la stessa acqua riciclata ...bleaw che schifo ......apposto non ce so ito...
2
  • 428
QUICKMAP