Macerata, striscione choc a Ponte Milvio: «Onore a Luca Traini»

Striscione choc la scorsa notte a Ponte Milvio. Alcuni giovani hanno inneggiato l'autore della sparatoria di Macerata, espondendo pubblicamente per alcuni minuti un lenzuolo in cui si leggeva la frase "Onore a Luca Trani".

Il protagonista non è altro che il responsabile del ferimento di 6 persone tutte di colore nel comune marchigiano. Trani, 28 anni, dopo esser stato fermato ha ammesso di aver compiuto il gesto, sparando all'impazzata, dopo aver appreso la notizia del ritrovamento del corpo di Pamela Mastropietro, per la cui morte è stato accusato un nigeriano che viveva nella zona della sparatoria.
 
Martedì 6 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-02-2018 21:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 135 commenti presenti
2018-02-07 18:06:22
Un'invasione aggressiva come quella perpetrata dal nazifascismo verso altri Paesi e' paragonabile all'invasione di disperati che arrivano in Italia per avere un'aspettativa di vita migliore? Se riesci a vedere qualche differenza, ti sarai dato anche una risposta.
2018-02-08 11:05:49
Hai detto bene, INVASIONE. Che è molto diversa da immigrazione!
2018-02-12 00:33:56
ma quali disperati. Straccioni e scrocconi grandi e grossi. Si è sparsa la voce e tutti gli sbandati del mondo vengono qui' a farsi mantenere o a spacciare, delinquere, sporcare... tanto c'è sempre da rubare e chi li difende, anche politicamente
2018-02-07 11:00:36
Trani, una brutta persona fuori e sopratutto dentro. Vile. Perche' non e' accusato di terrorismo?
2018-02-07 12:56:46
Anche io penso che l'accusa di terrorismo possa starci, ma anche in questo caso è il GIP l'unico che può valutare e decidere.
135
  • 12,6 mila
QUICKMAP