Vittoria di rigore per la Flaminia Civita, la salvezza è certa

Vittoria di rigore per la Flaminia Civita, la salvezza è certa
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Giugno 2021, 10:34 - Ultimo aggiornamento: 12:27

La Flaminia Civita Castellana resta nel paradiso dei dilettanti. I rossoblù hanno vinto in casa contro il San Donato Tavernelle per 2-1 e iscritto il proprio nome anche per la prossima stagione di serie D. Si tratta della quattordicesima volta consecutiva.

Partita da otto in pagella per i rossoblù tutto cuore, determinazione e tecnica e da dieci per il portiere Opara autore di tre interventi incredibili.

Ottima anche la prova del giovane (2002) Barduani schierato a centrocampo.La squadra è stata schierata dal tecnico Roberto Rambaudi con il 3-5-2, quella ospite allenata da Indiani con il 4-3-3.

Vantaggio lampo per la squadra di casa che al quinto ha trovato la prima rete con un calcio di rigore trasformato da Sciamanna per un precedente fallo di mano di un difensore ospite in area di rigore. Al 25' il pari del San Donato con Tartaglione; poi Caciagli sempre i toscani al 39' ha mancato il vantaggio poiché sul suo tiro Opara ha compiuto la prima prodezza. La risposta dei rossoblù è arrivata allo scadere con un colpo d testa di Ingretolli che ha sfiorato la traversa.La ripresa si è aperta con una punizione calciata da Di Santo che ha fatto venire qualche brivido ai tifosi di casa. Al 10' nuovo vantaggio della Flaminia ancora dagli undici metri. Staffa viene atterrato in area da Montini. Rigore trasformato da Cruz. Il San Donato non si è dato per vinto, tanto che ha cercato di riprendere la partita con molta determinazione.

Nel finale è stato tutta una raffica di emozioni, con continui cambiamenti di fronte che hanno reso la gara davvero piacevole e con Opara ancora protagonista nei secondi. In tribuna erano presenti Alessandro Tuia ( difensore del Benevento) e Massimo Cataldi ( preparatore dei portieri del Verona) cresciuti al Madami che prima dell'incontro ( foto) hanno incontrato il presidente Francesco Bravini e il patron Augusto Ciarrocchi. 

 Flaminia: Opara, Massaccesi, Manoni (28' Traditi), Ortenzi (16'st Fondi), Barduani (30'st Malerba), Gasperini, Staffa, Sciamanna (29'pt Ingretolli), Cruz (20'st Scardala), Lazzarini, Pagliaroli. All. RambaudiSan Donato Tavarnelle: Balli, Valesiani (16'st Ciurli), Montini (16'st Carcani), Regoli (30'st Moccioli), Brenna, Polvani, Regoli, Caciagli, Pino (30'st Gomes), Di Santo, Tartaglione (30'st Poli). All. IndianiArbitro: Romaniello di Napoli.Reti: 5'pt Sciamanna (R), 29'pt Tartaglione, 10'st Cruz (R)

© RIPRODUZIONE RISERVATA