CORONAVIRUS

Vitorchiano, la "spesa solidale" trova spazio anche grazie ai dipendenti del supermercato locale

Giovedì 21 Maggio 2020
La consegna dei beni solidali
«Il Comune e la Protezione civile ringraziano i dipendenti e i titolari di Superconti per l'impegno e la sensibilità, al senso di comunità che l'amministrazione di Vitorchiano ha voluto infondere attraverso le iniziative a favore dei cittadini nel periodo di emergenza Covid-19. Alle quali si è unito anche il supermercato Superconti insieme ai suoi dipendenti».

Il messaggio del Comune viterbese arriva dopo l'iniziativa "Spesa Sospesa", con la quale i lavoratori del punto vendita di Vitorchiano hanno donato ore o quote in denaro, che poi l'azienda ha poi raddoppiato trasformandoli in beni a favore delle famiglie in difficoltà. Ieri, presenti  il sindaco Ruggero Grassotti, gli assessori Annalisa Creta e Federico Cruciani, il consigliere Fabio Fanelli e il coordinatore del gruppo comunale di Prociv, Igor Picchi, oltra ad alcuni volontari, è avvenuta la consegna dei prodotti di generi alimentari.

«Un grande ringraziamento e un virtuale abbraccio - commentano gli amministratori - ai dipendenti di Superconti per l'importante servizio con cui, assieme agli altri negozi rimasti aperti, hanno costituito un importante punto di riferimento per ogni cittadino durante due mesi di spostamenti quasi esclusivamente limitati al territorio comunale».

I prodotti raccolti saranno ora gestiti dalla Protezione civile comunale tramite l'Emporio Solidale di via Monte Amiata (località Pallone), per far fronte alle situazioni di maggior necessità. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani