CORONAVIRUS

Virus, 19enne tornato dalla Grecia il nuovo caso. A Nepi quarantena per i rientri dai Paesi a rischio

Giovedì 13 Agosto 2020
Il toc della Asl di Viterbo
È un 19enne tornato da un viaggio scolastico in Grecia il nuovo caso di Covid-19 scoperto nella Tuscia. Il ragazzo, che vive a Grotte di Castro, è rientrato da un’isola con sintomi febbrili. Subito è scattato il protocollo della Asl che ha confermato il contagio. Il giovane sta trascorrendo la convalescenza in casa, mentre i parenti più stretti sono stati sottoposti al tampone. Avviato anche il contact tracing internazionale. In totale, quindi, i casi di coronavirus, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 475.

Al momento, sono otto i cittadini contagiati e non ancora guariti presenti nel Viterbese: oltre al 19enne, un uomo originario del Bangladesh ma residente a Orte, dove sono ancora in isolamento anche i due migranti positivi, ospiti del centro di accoglienza straordinaria gestito da Di Mari Group srl all’interno dell’hotel Carpe Diem; la donna del capoluogo scoperta tre giorni fa dopo il suo accesso al pronto soccorso di Belcolle, ancora ricoverata nel reparto di Malattie infettive del nosocomio, e tre suoi parenti.

Resta a 443 il numero delle persone negativizzate e 26 sono i decessi. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 17571 tamponi, 125 nelle ultime 24 ore. Ad oggi 205 cittadini sono in isolamento domiciliare fiduciario, mentre 4250 lo hanno concluso.

Intanto, a Nepi il sindaco Franco Vita, allarmato dalle notizie sulla diffusione del virus a livello internazionale, ha emanato la prima ordinanza del Viterbese che prevede la quarantena obbligatoria per chi rientra da alcuni Paesi stranieri. “Tutti i cittadini che abbiano trascorso un periodo di tempo sia per vacanze o per altri motivi in Romania, Bulgaria, Spagna, Grecia e Malta devono – si legge nel provvedimento - comunicare la data del loro rientro al loro medico di base e rispettare l’obbligo di quarantena. Analogamente sono sottoposte a quarantena tutte le persone provenienti dalle indicate nazioni che vengono nel nostro Comune”.

Le stesse sono tenute a informare il sindaco, precisando quando sono arrivate e indicando l’abitazione in cui resteranno in isolamento. E ancora, è introdotto l'obbligo della quarantena anche per chi rientra da "nazioni extra Comunità europea con la presenza di diffusi contagi Covid-19 tra la popolazione ( Brasile, India, Stati Uniti etc)". Ultimo aggiornamento: 21:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA