Focolaio in discoteca, individuati dalla Asl i primi giovani viterbesi presenti alla festa

La discoteca Malaspina
2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Agosto 2020, 08:10 - Ultimo aggiornamento: 22 Agosto, 10:57

Sono già stati individuati e contattati dalla Asl per sottoporsi al tampone i primi giovani viterbesi che la sera tra il 14 e il 15 agosto erano nella discoteca Malaspina di Anguillara Sabazia. Ma la ricerca continua: grazie all’aiuto dei sindaci, l’équipe sanitaria sta lavorando per rintracciare tutti i ragazzi del Viterbese presenti nel locale, dopo la scoperta di due casi di positività al Covid-19 (adolescenti che avevano trascorso la notte di Ferragosto proprio su quelle piste).

Positivi dopo una notte in discoteca ad Anguillara: anche nel Viterbese scatta la caccia ai giovani

Prosegue, intanto, la lenta ma costante risalita del virus: ieri scoperti ulteriori due nuovi casi. Si tratta di un ragazzo di Oriolo Romano rientrato dalle vacanze in Emilia Romagna e di un altro di Viterbo, tornato invece dall’India. “Sono state attivate le misure di quarantena, di sicurezza e di prevenzione ed è in corso l'analisi epidemiologica e l'attività di sorveglianza sanitaria. Il nostro augurio – fa sapere il sindaco Emanuele Rallo - va al nostro concittadino per una guarigione il più rapida possibile. Nel contempo, invitiamo tutta la cittadinanza a mantenere i comportamenti adeguati e a non abbassare la guardia. Ricordiamo inoltre che sono in corso i test rapidi coordinati dall'Asl Roma 4 per chiunque abbia frequentato il locale Malaspina a Anguillara”, ribadisce a conferma di quanto sia alta l’attenzione per quel possibile focolaio.

Dall’analisi degli ultimi contagi scoperti, si conferma anche nel Viterbese il trend riscontrato a livello nazionale: l’età dei colpiti dal coronavirus si abbassa, concentrandosi nella fascia tra i 20 e i 40 anni. Inoltre, nella quasi totalità dei casi si tratta di cittadini asintomatici o con sintomi leggeri, tanto che – esclusa l’anziana di Viterbo che resta ricoverata nel reparto di Malattie infettive di Belcolle, presentando anche malattie pregresse – i restanti 21 contagiati stanno trascorrendo la convalescenza a casa. A questi, vanno aggiunti i due migranti del centro di accoglienza straordinaria ancora positivi. In totale, pertanto, al momento nel Viterbese sono presenti 24 cittadini positivi al Covid-19.

E sempre in linea con quanto avviene nel resto d’Italia, anche nella Tuscia viene riscontrato un aumento della carica virale nei soggetti che risultano positivi al tampone (a differenza, invece, dei casi sporadici riscontrati nelle scorse settimane e in cui la concentrazione del virus era più bassa). Altro dato importante, l’aumento delle quarantene: sono salite a 235 contro le 199 del giorno prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA