Scuola, oltre 2.144 operatori testati: 23 positivi al sierologico ma tutti negativi al tampone

Il drive in di Belcolle
2 Minuti di Lettura
Martedì 8 Settembre 2020, 07:00

A meno di una settimana dal ritorno sui banchi, i dati in possesso della Asl fanno ben sperare. Le adesioni alla campagna di test sierologici sul personale docente e Ata stanno aumentano. Se al 20 agosto, giorno di avvio dello screening, avevano risposto in 2350 le adesioni (su un numero stimato di 5600 figure professionali presenti negli istituti scolastici), oggi sono salite a 2800. In parte, l’aumento è dovuto a ritardi nell’invio delle schede di adesione, ma soprattutto con le nomine dei supplenti in molti intendono farsi sottoporre al test.

Sinora, nel calendario delle esecuzioni compaiono 2175 operatori, dei quali si sono presentati in 2.144. Solo 23 sono risultati positivi al sierologico e nessuno al successivo tampone. Significa che sono entrati in contatto col Covid-19 in passato ma ora non risultano più contagiati.

Dall’inizio della pandemia, l’équipe di sanitari della Asl ha effettuato 7.442 test sierologici tra campagne di screening (su personale medico, forze dell’ordine e lavoratori della scuola) e privati. Rispetto al totale, in 119 sono risultati positivi con un indice di siero prevalenza dell’1,70%.

Importanti novità per gli iscritti all’Università della Tuscia che vorranno rientrare nelle case dello studente di San Sisto e del Cardarelli. Su proposta del rappresentante di Università dello Studente, Mirko Evangelista, Lazio DISCo ha stretto un accordo con l’azienda sanitaria locale: gli interessati dovranno scrivere almeno tre giorni prima del rientro a studenti.laziosett@laziodisco.it e recarsi al drive-in di belcolle dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 19, per effettuare il tampone veloce e il test sierologico gratis. Una volta ricevuto l’esito negativo, si potrà rientrare nelle residenze.
Ieri, intanto, una giornata di tregua. Dopo 16 giorni di crescita ininterrotta, zero nuovi casi registrati dalla Asl. Calati anche i tamponi effettuati: domenica ne sono stati fatti 82, per un totale che dall’inizio della pandemia è arrivato a 22941. Al momento, delle 74 persone refertate positive al coronavirus, 3 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive e 2 in una struttura sanitaria extra Asl.

© RIPRODUZIONE RISERVATA