CORONAVIRUS

Sindaci in ordine sparso: ecco i comuni dove la scuola riaprirà il 24 o il 28 settembre

Domenica 13 Settembre 2020
La scuola Canevari di Viterbo
Il Covid-19 spariglia le carte e l'anno l’anno scolastico parte in ordine sparso nella Tuscia. Non solo a Viterbo il sindaco Giovanni Arena ha infatti deciso il rinvio al 24 settembre per le scuole di ordine e grado. Diversi i colleghi che hanno firmato l’ordinanza per tutte le strutture o solo per una parte di quelle che insistono sul territorio di competenza. Anche le date variano.

La campanella suonerà con 10 giorni di ritardo anche a Blera. Il sindaco Elena Tolomei, sottolinea "i numerosi problemi organizzativi" segnalati dai dirigenti. Inoltre, "l'edificio della scuola dell'infanzia è sede dei seggi elettorali mentre quelli della primaria e della secondaria necessitano di una accurata attività di disinfezione e sanificazione”. Stessa data scelta a Tuscania. Il sindaco Fabio Bartolacci spiega che la decisione è stata adottata “per mettere in sicurezza bambini, docenti e personale Ata”.

Anche Mario Mengoni, primo cittadino di Ronciglione, ha optato per il 24: “I dirigenti hanno messo in luce numerosi problemi organizzativi, come la carenza del personale Ata e la mancanza di banchi monoposto e di segnaletica, la cui fornitura è a carico del Miur. Inoltre – aggiunge - le consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre impongono di procedere ad una nuova e accurata attività di disinfezione e sanificazione”.

Si torna a scuola il 28 sia a Tarquinia che a Orte. Qui il sindaco Angelo Giuliani, oltre al nodo della sanificazione dopo il referendum, parla di “interventi urgenti da completare” dopo l’invio da parte del ministero di 40mila euro per “l’adeguamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza Covid-19”.

In altri comuni, non tutte le scuole partiranno in contemporanea. A Bassano Romano, il sindaco Emanuele Maggi fa sapere che “l'istituto comprensivo apre regolarmente il 14 settembre. Le scuole superiori, in costante espansione numerica, inizieranno il 24”. A Montalto di Castro rinvio dell’inizio dell'attività didattiche solo nella scuola materna di Montalto capoluogo, previsto per il 24 settembre in quanto sede elettorale.

A San Lorenzo Nuovo, le scuole di ogni ordine e grado riapriranno lunedì 14 settembre ma i  bambini della seconda e della quinta che si spostano a Grotte di Castro inizieranno il 28, visto che lì il Comune ha optato per quella data. All’Ic di Soriano nel Cimino tutti i plessi della scuola primaria e secondaria effettueranno orario completo a partire da lunedì 14, a eccezione della secondaria di Bomarzo e Bassano che partiranno con orario provvisorio ridotto di tre ore (8:10 – 11:10), nell’attesa di ottenere la nomina del personale docente aggiuntivo Covid. A Bagnorego partenza dopodomani, tranne per la scuola dell’infanzia di Vetriolo (23 settembre).  Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 11:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA