Santa Rosa, avanti (o fermi?). Accessi, costi, green pass: ecco come sarà il Trasporto se si farà

Santa Rosa, avanti (o fermi?). Accessi, costi, green pass: ecco come sarà il Trasporto se si farà
di Massimo Chiaravalli
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Giugno 2021, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 12:23

Sotto col ciuffo o fermi? La decisione non è ancora presa: il termine ultimo per sapere se quest’anno la tradizione del 3 settembre verrà rispettata è intorno a metà luglio. Se ne è discusso ieri in maggioranza e le uniche certezze al momento sono queste: se la Macchina di Santa Rosa passerà, costerà 250 mila euro, molto di più a causa del Covid, i posti saranno assegnati – sedie o tribune - e per entrare sarà necessario il green pass. C’è anche l’ipotesi suggestiva: un Trasporto straordinario a Natale.

L’ultima parola, ovviamente, spetterà alla Prefettura, che valuterà a seconda di come evolverà la pandemia. L’incontro di ieri in Comune è servito a capire, se Gloria sfilerà, come ci si potrà organizzare. La questione è stata dunque analizzata tecnicamente solo dal punto di vista di palazzo dei Priori. Le condizioni? Se resisterà la zona bianca, l’idea è quella di far passare la Macchina.  qui sorge il primo problema: l’appalto è scaduto, bisogna capire come muoversi per una proroga, rimettendo in moto un’altra macchina, quella delle procedure.

Secondo problema: trovare i soldi, che sono tanti. Il “Sollevate e fermi” non sarà propriamente indolore, si parla di circa 250 mila euro. C’è infatti da allestire il delicato e importante sistema di controlli con le misure Covid. Il costo secco di un anno in più per la struttura ideata da Raffaele Ascenzi è di 150 mila euro, altri 100 mila, se non meglio, vanno aggiunti per l’organizzazione della sicurezza. Bisogna infatti acquisire i termometri per misurare la temperatura all’entrata e non solo. I posti dovranno essere prenotati: sedie o solo tribune, comunque solo posti pre assegnati.

L’entrata non sarebbe infatti sicuramente libera, perché si tratta di un percorso e sarebbe impossibile mantenere un minimo di distanziamento con una folla del genere. E oltretutto, secondo quanto trapela da palazzo dei Priori, servirebbe il green pass o il risultato negativo del tampone.

Si è valutata anche la possibilità di un Trasporto straordinario a Natale, se il 3 settembre non fosse possibile. Al costruttore Vincenzo a Fiorillo per organizzarsi basterebbero 40 giorni, ai Facchini un paio di settimane scarse. Si dovrebbe dunque prendere una decisione definitiva intorno a metà luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA