Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Odontecnico lavora come dentista in uno studio medico: due denunce dei Nas. Ecco cosa rischiano

Odontecnico lavora come dentista in uno studio medico: due denunce dei Nas. Ecco cosa rischiano
1 Minuto di Lettura
Lunedì 21 Febbraio 2022, 11:24

Un odontotecnico che si spacciava per dentista e un vero dentista che lo faceva lavorare nel suo studio. E' di due denunce per abusivo esercizio della professione medica il bilancio dell'indagine dei carabinieri del Nas di Viterbo, impegnati nell'attività di contrasto del fenomeno dell’abusivismo nel settore medico odontoiatrico.

Dopo aver raccolto diverse testimonianze, i Nas hanno accertato che l’odontotecnico eseguiva abitualmente, presso uno studio odontoiatrico, prestazioni dentistiche come visite al cavo orale e applicazioni di impianti e otturazioni. Il tutto senza essere in possesso dei titoli abilitativi.

Il medico titolare dello stesso studio è ritenuto invece responsabile in concorso nell’esercizio abusivo, per avere consentito l’attività illecita dell'odontotecnico all’interno della struttura, anche in sua presenza.

L’esercizio abusivo della professione di dentista è sanzionato con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 10.000 a euro 50.000. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA