Viterbo, è morto lo studente universitario avvelenato da botulino a giugno

Sabato 28 Ottobre 2017 di Andrea Arena

Quattro mesi dopo, Rocco De Pace non ce l'ha fatta. E' morto stanotte il 26enne studente viterbese che a giugno era stato vittima di avvelenamento da botulino. Accadde a Perugia, dopo che il ragazzo – insieme al coinquilino, universitario leccese – aveva mangiato del cibo mal conservato. Entrambi furono ricoverati in rianimazione all'ospedale Santa Maria, in gravi condizioni. Il pugliese fu dimesso il 30 luglio, mentre il 13 agosto Rocco fu trasferito all'ospedale Belcolle. Sembrava il segnale di un sensibile miglioramento, una speranza di un a guarigione, invece stanotte è morto.

Qualche giorno fa era scomparso anche il padre, Ciro, stimato professore universitario in pensione. Un doppio lutto per la famiglia (madre, maestra e tre altri figli). I funerali si svolgeranno domani, domenica, alle ore 15 alla chiesa della Verità.

Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 17:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA