Meloni a Viterbo: «C'è del lavoro da fare, ma il centrodestra può ancora presentarsi unito»

Giorgia Meloni, a destra, e la candidata sindaco di FdI Laura Allegrini
di Diego Galli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 18:38

Sold out per Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, che ieri ha scelto le Terme Salus per presentare il suo libro "Io sono Giorgia". Un evento che è caduto in una data non casuale, a ridosso delle elezioni amministrative che si svolgeranno a Viterbo.

Lo spot della destra: «Allegrini sindaco? I sondaggi dicono sì»

Immancabile, il suo intervento sulla situazione che vede il centrodestra viterbese spaccato a metà, con FdI e la sua candidata Laura Allegrini correre contro l'ex alleato Claudio Ubertini, rappresentante di Lega, FI, Fondazione e UDC. "Non rinunciamo a sperare che il centrodestra possa ritrovare una sua unità - ha dichiarato Meloni - come, tra l'altro, sta già accadendo in altri luoghi vicini, come a Frosinone". La speranza, per la leader di FdI, sembra quasi una certezza.

La sua convinzione deriva anche delle tante persone arrivate ieri per l'occasione. "La situazione, tuttavia, è complicata - ha ammesso - Ma le forze di centrodestra dovrebbero riunirsi sotto la nostra candidata, Laura Allegrini una persone di grande esperienza e capacità comprovata". Nell'agenda di Meloni, anche le future elezioni regionali e governative, che si terranno il prossimo anno.

"Il nostro partito è sicuramente quello che ha lavorato più di tutti, per ricostruire il centrodestra - ha concluso - Anche se, ricostruire, non è la parola che vorrei utilizzare. C'è sicuramente una situazione da risolvere e molto lavoro da fare. Serve concretezza, una qualità che non manca a FdI, che non ha mai avuto dubbi sulle alleanze da stringere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA