Covid, nella Tuscia sfondata quota mille positivi: il virus dilaga in tutta la provincia. A Farnese cluster a scuola

Vaccini
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Novembre 2021, 06:30 - Ultimo aggiornamento: 13:29

Per trovare un numero simile occorre tornare indietro di oltre 10 mesi. Il Covid-19 fa piombare la Tuscia d’un colpo al 13 gennaio di quest’anno, quando in 24 ore si registrarono 100 nuovi casi. Ieri, con un totale di 101, il virus ha mostrato quanto ancora sia capace di circolare.

Una vera impennata di positivi come, appunto, non si vedeva dalle settimane più buie della pandemia, spalmata tra l’altro su 29 comuni del Viterbese. Anche se il record è stato toccato a Farnese e a Viterbo, con 24 casi pro-capite. In proporzione alla popolazione, è però il piccolo comune di 1.400 abitanti quello dove il Covid ha infettato con maggiore virulenza.

“Tutto è partito dall’ambiente scolastico. Nei giorni scorsi – racconta il sindaco Giuseppe Ciucci – si sono registrati i primi casi di positività nella scuola elementare e nella media di Ischia di Castro, frequentata anche dai nostri alunni. Inizialmente sono risultati positivi 3 alunni di Farnese, ora il numero è salito a 9”. Questi ultimi fanno parte dei 24 positivi scoperti ieri in paese: oltre ai 9 studenti, ci sono i loro famigliari. “A differenza di quanto avvenuto in altri comuni della provincia – spiega il primo cittadino – all’origine del contagio non ci sono state feste né compleanni. A quanto abbiamo sinora ricostruito, l’infezione è partita dall’ambito scolastico per poi diffondersi all’interno delle famiglie”.

Nei prossimi giorni, Ciucci altri positivi. “In questi giorni – aggiunge – molti genitori che presentavano sintomi simili all’influenza si sono recati al drive in della Asl per sottoporsi al tampone. Non tutti i contatti di caso lo hanno però ancora fatto”. Di buono, però, c’è tutti gli adulti coinvolti sono vaccinati e, pertanto, hanno sviluppato solo sintomi lievi della malattia. Nella scuola di Ischia, solo una classe della media resta in presenza: le altre e tutta la primaria in Dad.

Intanto, a scopo cautelativo, il Comune ha annullato diverse iniziative in programma nei prossimi giorni al fine di evitare situazioni di rischio. Non si farà l’assemblea pubblica di presentazione del piano della Riserva naturale Selva del Lamone prevista per oggi. E non solo: “Ci ha chiamati il sindaco di Farnese per comunicarci che in paese si è verificato un aumento di casi di Covid. Dunque, per maggiore precauzione, abbiamo insieme deciso di annullare il mercato di sabato 27 novembre”, fanno sapere dalla Comunità rurale diffusa. 

Intanto, in appena tre settimane la curva pandemica che nella Tuscia era pressoché piatta è tornata a schizzare in alto, toccando un totale di 1.031 contagiati, dei quali 19 in ospedale. Ieri ha anche riaperto la terapia intensiva con un paziente 77enne. Sempre ieri, 467esima vittima del Covid: una 86enne che era ricoverata a Malattie infettive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA