Viterbo, il Covid è entrato in classe: nel picco dei nuovi contagi, positivi 32 studenti

Belcolle
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Ottobre 2020, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 17:42

Il virus entra in classe. Sono 32 i postitivi in età scolare registrati ieri dalla Asl di Viterbo. Mai così tanti dall’inizio della pandemia. In realtà mai così tanti sono stati in generale i positivi nella Tuscia. In totale ieri i casi accertati di Covid 19 sono stati 214 su 767 tamponi effettuati. I casi di positività al Covid-19 salgono a 2.338. Cresce l’allarme. E sindaci e servizio sanitario corrono ai ripari.

«Il team operativo Coronavirus - spiega la Asl di Viterbo - ha attivato le misure di prevenzione e di protezione, al fine di contenere la diffusione del virus, irrobustendo la catena dei contatti stretti, con la preziosa collaborazione delle Amministrazioni comunali». Resta il capoluogo il centro dove il virus corre più velocemente con 58 casi registrati. Seguono Bagnoregio con 22 casi e Capranica con 14.

E proprio a Capranica la scuola media da oggi resterà chiusa. E’ qui che la Asl ha registrato un cluster di positività tra gli studenti. Ma non è l’unica scuola chiusa. A macchia di leopardo in tutta la provincia hanno deciso di non aprire molti plessi o alcune classi. I contagi tra gli alunni sono diffusi e i sindaci in moltissimi comuni della Tuscia hanno scelto la via della chiusura per sanificare e controllare l’andamento del contagio. 
Attenzionate speciali dal servizio sanitari in questi giorni saranno proprio le scuole, non solo quelle di Capranica, per capire e monitorare l’andamento dei contagi e ricostruire tutti i contatti. L’obiettivo è quello di evitare focolai all’interno degli istituiti e mantenere alto il livello di guardia.

Conclusi invece i tamponi alla casa di riposo San Raffaele Arcangelo di Bagnoregio. Dei 22 ospiti 21 sono risultati positivi, dei 10 operatori 8 hanno contratto il Covid. Da ieri intanto sono partiti anche i tamponi ai dipendenti della casa di riposo Myosotis di Bomarzo. Al momento si registra un solo positivo. Sale a 33 il numero dei ricoverati a malattie infettive, 1554 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Ad oggi 1630 cittadini sono in isolamento domiciliare fiduciario. Mentre arriva a 39 il numero dei morti per Covid.
Dall’inizio dell’emergenza Covid, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 4435 tamponi, 767 nelle ultime 24 ore., 6429 hanno invece concluso il periodo di isolamento.


Come in tutto il resto della Regione Lazio, anche la Asl di Viterbo ha avviato la campagna antinfluenzale per la stagione 2020/21. A oggi, l’azienda sanitaria ha già consegnato ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta 64475 dosi di vaccino. Nelle prossime settimane, non appena saranno consegnate alla Asl, altre 22mila dosi saranno distribuite per far fronte alla richiesta della popolazione e dei medici di famiglia. C’è tempo per vaccinarsi fino al 31 gennaio 2021.

«La vaccinazione - spiega una nota della Asl - è raccomandata e gratuita anche per i bambini dai 6 mesi ai 5 anni compiuti, e per le persone con patologie croniche o con particolari fragilità. Quest’anno assume una particolare importanza perché aiuta a semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti al Coronavirus, contribuendo a ridurre le complicazioni da influenza nei soggetti a rischio e a gestire meglio gli accessi al pronto soccorso».

È possibile vaccinarsi anche all’ambulatorio dedicato della Asl presente nella Cittadella della salute di Viterbo, dal lunedì al giovedì, previa prenotazione al numero telefonico 0761-236703.

© RIPRODUZIONE RISERVATA