Covid, esplodono i casi nella Tuscia: quasi 500 in 7 giorni. Ma i ricoveri restano stabili

Sanificazione nella scuola di Farnse
di Renato Vigna
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Novembre 2021, 06:40 - Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 17:43

Quasi 500 casi in 7 giorni. Nell’ultima settimana, il Covid-19 nel Viterbese ha rialzato pesantemente la testa, come non succedeva dallo scorso inverno, nelle settimane più dure della pandemia.

Covid, nella Tuscia sfondata quota mille positivi: il virus dilaga in tutta la provincia. A Farnese cluster a scuolaunununununununununununununununununununununununununununununununun lolololo ha

Sono per la precisione 471 i positivi in più da venerdì scorso a ieri. Per rendere l’idea, a inizio mese in provincia si contavano 429 casi. Gli ultimi dati, parlano invece di un totale che ha toccato quota 1.081. Il SarsCov2 torna quindi a dilagare nella Tuscia, come avviene del resto in tutta Italia: una diffusione capillare che ormai coinvolge 56 comuni su 60. Resistono senza nemmeno un caso solo Cellere, Civitella d’Agliano, Proceno e Tessennano.

Ieri, ennesima infornata di positivi: 97 in 25 comuni (25 a Viterbo, 9 a Ischia di Castro, 7 a Civita Castellana, 6 a Vetralla, 4 a Fabrica di Roma, Farnese, Montefiascone, Orte, Tuscania e Vitorchiano, 3 a Monterosi, Nepi e Tarquinia, 2 a Canino, Corchiano, 2 a Lubriano, Piansano e Vasanello, uno a Blera, Capranica, Faleria, Gallese, Marta, Valentano e Vignanello).  Ancora una volta, moltissimi i minori contagiati: sono 26, di cui 19 hanno meno di 12 anni. Proprio ieri l'Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha approvato l'estensione dell'uso del vaccino Covid-19 di BioNTech-Pfizer per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Ora si aspetta il via libera dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Tra i viterbesi, come testimoniato su queste colonne nei giorni scorsi da Michele Fiore, segretario della Fimmg (il sindacato dei medici di medicina generale) molti genitori si stanno informando sull’opportunità di somministrare Pfizer anche ai più piccoli. Bisognerà vedere, poi, quanto l’interesse si trasformerà in adesioni concreti quando la campagna verrà avviata. Nelle ultime settimane molti dei casi riscontrati hanno riguardato minori in età scolare che si sono contagiati, diffondendo poi il virus anche al resto dei nuclei familiari. 

È successo, uno tra gli ultimi episodi, anche a Farnese. I contagi si sono sviluppati all’interno della scuola elementare e media che i ragazzi del posto frequentano nel vicino comune di Ischia di Castro (qui ieri, su 9 casi, 6 hanno coinvolto ulteriori studenti). Tutte le classi sono state poste in Dad. A Farnese, intato, il sindaco Giuseppe Ciucci dopo aver annullato le manifestazioni previste per i prossimi giorni, ieri ha ordinato la sanificazione della scuola dell’infanzia, dell’ambulatorio e degli uffici comunali.

Resta da segnalare che, nonostante l’aumento esponenziale dei contagi, il numero dei ricoveri resta stabile: ieri un solo ricoverato in più di 81 anni. Sono 20 i posti letto occupati per Covid, dei quali uno solo in Terapia intensiva a Belcolle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA