COVID

Lotta al Covid, 167 assunzioni da ottobre. La Asl: «Ce ne saranno altre»

Venerdì 13 Novembre 2020
L'ingresso di Belcolle a Viterbo

Per fronteggiare la battaglia contro il Covid-19, la Asl assolda medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori socio-sanitari. In meno di un mese e mezzo, dal 1 ottobre al 10 novembre, sono 167 gli assunti, con diverse forme contrattuali. “Parallelamente alla rimodulazione dei servizi sanitari, ospedalieri e territoriali, per i pazienti positivi e non al coronavirus – commenta il direttore generale, Daniela Donetti – la nostra azienda è fortemente impegnata a dimensionare correttamente il personale necessario al funzionamento degli stessi". Altre assunzioni sono previste nelle prossime settimane, fino al superamento della crisi sanitaria.

Sinora, 60 sono i professionisti entrati in servizio a tempo indeterminato: 8 medici, 42 infermieri, 3 operatori socio sanitari, 2 ostetriche e altrettanti tecnici di laboratorio, 1 farmacista, 1 dirigente amministrativo e 1 tecnico di radiologia. Sono 45, invece, i professionisti assunti a tempo determinato: 21 infermieri, 11 operatori socio sanitari, 7 tecnici di prevenzione del lavoro, 3 medici, 2 fisioterapisti e 1 dietista.

Ammontano, infine, a 62 gli operatori sanitari entrati in servizio con incarichi libero professionali: 37 medici, 13 infermieri, 8 tecnici di prevenzione del lavoro, 2 biologi e 2 tecnici di laboratorio. Di questi ultimi, 9 sono le unità reclutate tramite l’avviso della Protezione Civile, con una tipologia contrattuale indicata dalla stessa, per il tramite della Regione Lazio, con scadenza del contratto al 31 gennaio 2021, prorogabile in ragione del perdurare dell’esigenza e dello stato di emergenza. Complessivamente, 95 operatori su 167 sono stati destinati ai servizi o alle strutture dedicati al Covid-19, operativi all'interno dell’ospedale di Belcolle o sul territorio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA