CORONAVIRUS

Virus, infermiera di Piansano si racconta: «Io, contagiata per il mio lavoro ma lo rifarei mille volte»

Martedì 31 Marzo 2020
Due operatori medici dell'ospedale di Belcolle
Il Covid-19 non risparmia Piansano. Oggi primi due casi certificati dalla Asl. «Siamo in contatto diretto - fanno sapere dal Comune - con la famiglia interessata che attualmente si trova in ottime condizioni di salute». E, a seguire, viene pubblicata su Facebook la lettera dei due contagiati, che vengono ringraziati «per il forte senso civico dimostrato».

Ecco il testo: «Cari cittadini di Piansano, sindaco, giunta, protezione civile, parroco don Andrea Mareschi. Ci sembra doveroso informarvi che sia io, Moira Filippi, che mio marito, Alessio Giachi, siamo risultati positivi al tampone per coronavirus». Un contagio dovuto al suo impiego, di cui però non si pente. «Purtroppo il mio lavoro di infermiera in prima linea mi ha portata ad essere esposta e su questo non posso farci nulla: è il mio lavoro e - sottolinea l'operatrice di Piansano - lo rifarei mille volte. Sono stata ligia al dovere, restando a casa molto prima dell'esame. Ho avuto febbre ma ora sembra, ringraziando Dio, che vada meglio».

La professionista inokltre ringrazia «il mio medico Luciano Tonietti, sempre disponibile, il sindaco, la protezione civile e tutti quelli che si sono spesi per aiutarci. Per uscire da ogni malattia bisogna lottare senza aver paura, a testa alta affrontare ogni situazione e non aver timore. Grazie ancora di cuore». Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 21:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani