Il 25% dei nuovi contagiati ha meno di 18 anni: è record dall'inizio della pandemia

Ragazzi su un bus Cotral
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura

Dall’inizio della pandemia, la proporzione non era mai stata così alta. Negli ultimi cinque giorni, la percentuale di minori positivi rispetto a quelli scoperti dalla Asl è salita a livelli sinora inusuali. I dati più recenti, riferiti alla giornata di ieri, riportano che su 35 nuovi casi 9 coinvolgono cittadini non ancora maggiorenni. La percentuale è di poco superiore al 25%: il record assoluto da marzo.

Il più piccolo dei colpiti ha tre anni, due minorenni vivono a Sutri, un altro a Monterosi (frequenta una delle classi della scuola media già chiusa dal sindaco per precauzione). Qui, con i 5 casi in più scoperti ieri i contagiati salgono a 51 su una popolazione di circa 4.600 persone. A Castel Sant’Elia scuola aperta regolarmente ma la prima elementare resta in quarantena con provvedimento della Asl fino al 4 marzo.

A Caprarola, il Comune sabato ha sanificato il comprensivo Marconi e il nido ma a causa dell'aumento dei contagi, il sindaco Eugenio Stelliferi ha emesso un'ordinanza che dispone la chiusura delle scuole fino a oggi compreso. Questa mattina si torna invece sui banchi all’infanzia di San Lorenzo Nuovo, off-limits per sanificazioni ieri e l’altro ieri dopo che una alunna era risultata positiva. A Nepi la prima classe sezione C della secondaria di primo grado è ancora in quarantena.

Continuano a crescere anche i numeri di Montefiascone, dove ieri si sono aggiunti altri 5 infetti. Ad Acquapendente ulteriori 2: “Le persone appartengono ad uno stesso cluster familiare già noto, per il quale sono state già attivate le procedure di tracciamento dei link e si trovavano in isolamento presso la propria abitazione in attesa dei risultati del tampone. Manteniamo l'impegno a contrastare l'evoluzione dei contagi. C'è ancora bisogno di responsabilità e grande senso civico”, fanno sapere dal Comune.

Torna a salire la conta dei morti: due i decessi di ieri, una 91enne di Corchiano e una 84enne di Montefiascone. Il totale delle vittime sale quindi a 362. Nota positiva delle ultime 24 ore: i guariti sono tornati a superare i nuovi casi, con 40 cittadini negativizzati. Resta stabile a 91 il numero dei positivi ricoverati, mentre sono 621 quelli che stanno trascorrendo la convalescenza in casa.

Proseguono a suon di circa 500 vaccinati al giorno le inoculazioni degli over 80 (tra prime e seconde dosi) nei punti di somministrazione interni agli ospedali e a domicilio per i più fragili, nonché del personale di scuole e università nei tre hub di Viterbo, Tarquinia e Civita Castellana. Il totale dei vaccini effettuati arriva a 19.529, con 6.304 immunizzati.

Mercoledì 24 Febbraio 2021, 06:50 - Ultimo aggiornamento: 16:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA