Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giunta Frontini, domani l'ufficializzazione: ecco chi sono gli assessori in arrivo

Giunta Frontini, domani l'ufficializzazione: ecco chi sono gli assessori in arrivo
di Massimo Chiaravalli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 07:01 - Ultimo aggiornamento: 15:15

L’ora X dovrebbe scattare già domani mattina. Che a quatto giorni dal voto del ballottaggio sarebbe un record assoluto. La giunta targata Chiara Frontini è quasi del tutto definita, mancano però alcune limature, non ultima la presenza di Fratelli d’Italia.

Frontini, subito giunta e cambio d'ufficio. «Troncarelli? Non mi ha chiamato, spero stia bene»

Al momento quelli che appaiono certi sono ovviamente Alfonso Antoniozzi alla cultura, Vittorio Sgarbi alla bellezza, monumenti e musei, ma anche il docente Unitus, Silvio Franco, con le deleghe allo sviluppo economico e al marketing territoriale. Patrizia Notaristefano è un’altra fedelissima, già consigliera, e pure la più votata in assoluto tra i frontiniani, con 296 preferenze: è accreditata ai servizi sociali.

All’urbanistica va l’architetto Emanuele Aronne, mentre per i lavori pubblici ci sarebbe Stefano Floris. Letizia Chiatti dovrebbe diventare presidente del consiglio, ma per una questione di quote rosa potrebbe anche entrare in giunta. Nel qual caso, nella sedia vicina a quella della sindaca in aula tornerebbe a sedersi Marco Ciorba. Qualche altra indiscrezione: la sindaca Frontini terrà la delega al personale, mentre alla professoressa Elena Angiani dovrebbe toccare quella ai rapporti con la scuola, senza però un ingresso nella giunta.

Capitolo Fratelli d’Italia: a sentirli non sa niente nessuno, cadono tutti dalle nuvole. Rischiano di entrare non con una sola ma con ben due donne. Sullo sfondo c’è infatti sempre la questione di quote rosa. È una possibilità. Se dovesse invece essere disponibile un solo posto, per i meloniani si potrebbe aprire un problema. Perché sia la candidata a sindaco Laura Allegrini, sia miss preferenze Antonella Sberna sentono di essere la prima scelta, con la seconda storicamente attaccatissima ai servizi sociali.

La neo sindaca Frontini avrebbe dovuto comunicare ieri sera la rosa completa a quello squadrone che, proprio su queste colonne, ha definito «la migliore che potessi desiderare». Ma è stata rinviata a stasera, forse proprio per cercare di incastrare la presenza di Fratelli d’Italia e fare qualche correzione last minute, prima dell’ufficializzazione che con ogni probabilità ci sarà domani.

Se le indiscrezioni venissero confermate, si libererebbero diversi scranni nella sala d’Ercole. Nella lista di Viterbo 2020 Notaristefano, ed eventualmente Chiatti, farebbero spazio a Floris (nel caso restasse fuori dalla giunta) e a Eros Marinetti, primi del non eletti. Mentre nella lista Con Chiara per Viterbo, grazie ad Aronne ci sarebbe il gran ritorno in aula di Paolo Moricoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA