Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Droga nascosta in un cucitura degli slip, detenuto di nuovo nei guai

Il carcere di Viterbo
1 Minuto di Lettura
Martedì 19 Gennaio 2021, 19:49 - Ultimo aggiornamento: 20:26

Droga nel doppiofondo degli slip, detenuto di nuovo nei guai. Un ospite del carcere di Mammagialla è finito alla sbarra per possesso di stupefacenti in carcere. A incastrarlo le telecamere di sorveglianza della sala colloqui.

«Lo stavamo tenendo d’occhio da giorni - ha raccontato un ispettore della penitenziaria in aula -, la Compagnia dei carabinieri di Ronciglione ci aveva delegato per delle indagini. Così quando ho ricevuto visite lo abbiamo osservato attentamente». L’imputato avrebbe ricevuto la visita del fratello e durante il colloquio avrebbe messo qualcosa nelle parti basse.

«Al termine del colloqui - ha detto ancora l’agente - lo abbiamo perquisito e nelle mutande, erano dei boxer, abbiamo scoperto una specie di doppio fondo. Incartati c’erano dell’hashish e della cocaina». E per il detenuto è scattata l’ennesima denuncia, questa volta di spaccio all’interno del carcere.

«Prima di ogni colloqui - ha spiegato la penitenziaria - gli ospiti non vengono perquisiti ma viene annotata la marca e il modello delle scarpe. Questo per evitare che ci sia uno scambio e nelle suole si nasconda la droga».

© RIPRODUZIONE RISERVATA