La Viterbese contro il Potenza cerca i tre punti della salvezza

Marco Simonelli
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Marzo 2021, 06:40 - Ultimo aggiornamento: 15:55

Un altro rigore contro la Viterbese. E anche stavolta dubbio. Il presidente Marco Romano, pur non volendo polemizzare, ha fatto notare dopo la partita con il Foggia che ancora una volta la Viterbese ha subito un rigore non proprio così evidente. Il tutto mentre la squadra ha ripreso ieri ad allenarsi per iniziare a preparare la delicatissima partita di domenica prossima allo stadio Rocchi contro il Potenza, che in caso di vittoria potrebbe già regalare alla squadra gialloblù la quasi certezza della salvezza.

Effettivamente durante questa stagione il legame tra la squadra gialloblù e i calci di rigore non è proprio idilliaco. Il rapporto penalty subiti e assegnati a favore è di 6-3. C'è da dire, inoltre che dei tre penalty che la Viterbese ha avuto a favore due sono arrivati nella stessa partita mentre uno è stato sbagliato. Tre rigori assegnati a sfavore hanno condannato la Viterbese a perdere tre partite casalinghe di fila, nella parte centrale del girone d'andata. La squadra gialloblù è stata superata a causa di un tiro dal dischetto nello scontro diretto per la salvezza contro la Paganese, poi contro il Foggia e il Catania.

Se la massima punizione a favore del Foggia all'andata è parsa evidente, quantomeno discutibili sono stati i calci di rigore che la Viterbese si è vista assegnare contro Paganese e Catania. Quello con gli Etnei è arrivato inoltre proprio a una manciata di secondi dal fischio finale. In questa occasione il portiere Riccardo Daga era anche riuscito a ribattere la conclusione di Sarao che però sulla respinta ha ribadito il pallone in rete. I gialloblù hanno subito un calcio di rigore in occasione della partita prenatalizia contro la Virtus Francavilla, c'è da dire però che questa occasione la squadra di Taurino si è vista assegnare i primi due rigori della stagione trasformati entrambi da Simone Palermo.

Il resto è storia recente, la Viterbese ha subito un rigore netto per la verità contro il Monopoli nella penultima gara casalinga terminata 2-2 e poi un altro domenica scorsa a Foggia quantomeno dubbio. Nelle ultime tre partite, la squadra gialloblù ha quindi avuto ben due rigori ha proprio sfavore. La gara contro la Virtus Francavilla, rimane quindi l'unica in cui la squadra di Taurino ha potuto segnare dal dischetto. Un altro tiro dagli undici metri, era stato assegnato infatti alla formazione gialloblù contro il Palermo nella gara giocata allo stadio Enrico Rocchi lo scorso 27 febbraio. In quell' occasione, la massima punizione fu fallita però da Murilo. L'errore però non fu fatale per i gialloblù che riuscirono lo stesso ad accaparrarsi i tre punti grazie ad un gol di Adopo.

Quella contro siciliani rimane anche l'ultima vittoria della Viterbese e anche l'unica negli ultimi sette turni di campionato. La squadra gialloblù sta intanto preparando la gara casalinga di domenica contro il Potenza, probabile il ritorno dal primo minuto di Marco Simonelli nel tridente d'attacco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA