Viterbese, il vicepresidente Luciano Camilli squalificato per 5 anni per l'aggressione a Giorgio La Cava, patron dell'Arezzo

Giovedì 23 Maggio 2019
Luciano Camilli

Luciano Camilli, vicepresidente della Viterbese, è stato squalificato per cinque anni dal giudice sportive per la presunta aggressione al presidente dell’Arezzo, Giorgio La Cava, finito in ospedale ieri sera prima della gara di ritorno dei quarti di finale dei playoff di serie C, vinta poi dai toscani 2-0.

Questo il comunicato della Lega Pro: “Inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società a tutto il 22 maggio 2024 e ammenda di 30mila euro a Luciano Camilli (Viterbese) perché, antecedentemente l’inizio della gara, in prossimità del tunnel che conduce agli spogliatoi, aggrediva prima spingendolo alle spalle e poi con calci alle gambe, il presidente dell'Arezzo Giorgio La Cava. Successivamente, raggiunta l'estremità opposta del tunnel, aggrediva nuovamente La Cava colpendolo con estrema violenza con un pugno al capo".

La Cava cadeva a terra, accusando un malore e veniva soccorso dai sanitari in servizio presso l'impianto (avvisati dal delegato di Lega). Prestate le prime cure sul posto, veniva successivamente trasportato con ambulanza in ospedale per ulteriori accertamenti.

Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 10:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma