Con un gol di Spolverini, la Viterbese batte il Pontedera e vola ai quarti della Coppa Italia

Con un gol del viterbese Spolverini, la Viterbese va ai quarti della Coppa Italia
di Marco Gobattoni
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Novembre 2022, 17:13 - Ultimo aggiornamento: 17:40

Al Rocchi arriva il Pontedera. La Viterbese si gioca l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia di serie C. Mister Pesoli, salito dall’ottima Primavera gialloblu, fa debuttare dal primo minuto Spolverini (2003) e Giglio (2004) che si aggiungono a D’Uffizi (2004).

Viterbese, oggi il battesimo di Pesoli in Coppa. "Giocherà chi ha avuto meno spazio"

La Viterbese si fa pericolosa al 20’ con un assolo di D’Uffizi il quale sbaglia solo il passaggio finale che avrebbe messo in porta il compagno Andreis. Al 29’ il vantaggio gialloblù tutto targato Primavera: grande giocata sul centro sinistro di Giglio traversone sul secondo palo dove arriva Spolverini che schiaccia di testa la sfera che finisce in rete con la complicità del portiere toscano.

Proprio allo scadere locali vicino al raddoppio con l’azione individuale di Simonelle che arriva sulla linea di fondo ma non trova l’assist giusto in mezz’area. Si va al riposo sull’1-0 Viterbese.
Pontedera si riversa in attacco alla ricerca del pareggio ed al 4’st Benedetti si incunea bene in area ma il suo cross basso non viene raccolto dagli avanti oggi in tenuta neroverde. Risponde la Viterbese con un grande spunto di D’Ufficio che porta avanti la palla con la testa e spara un sinistro potente sul quale Stancampiano deve mettere i guantoni. I toscani hanno la più grossa occasione per pareggiare i conti al 16’st ma l’assist a centro area di Perretta viene sparato alto in corsa dall’accorrente Benedetti. Tra il 23’ ed il 28’st Pesoli getta nella mischia Semenzato, Volpicelli e Polidori.

Al 31’st annullato un gol a D’Uffizi pescato in posizione di offside sul filtrante di Volpicelli. Nel finale gli ospiti ci provano con il neo entrato Nicastro ma la sua girata di testa finisce sopra la traversa. Minuti di recupero al cardiopalma: al 92′ Bisogno fa un miracolo sulla conclusione ravvicinata di Nicastro in sospetta posizione di fuorigioco. Offside che l’assistente rileva al quarto di recupero sul gol del Pontedera. Triplice fischio, la Viterbese di Coppa targata Emanuele Pesoli conquista il pass per i quarti di finale. Venerdì il sorteggio delle quattro sfide a gara unica in programma mercoledì 7 dicembre. 

VITERBESE (3-5-2): Bisogno; Riggio, Ricci, Monteagudo; Nesta (23’st Semenzato), Andreis (31’st Di Cairano), Giglio, Simonelli (23’st Volpicelli), Spolverini; D’Uffizi, Marotta (28’st Polidori). A disp. Chicarella, Vespa, Santoni, Marenco, Pavlev, Aromatario, Mbaye. All. Pesoli
PONTEDERA (3-5-2): Stancampiano; Baroni (1’st Bonfanti), Pretato Marcandalli; Perretta, Ladinetti, Guidi (34’st Catanese), Benedetti (26’st Espeche), Somma (26’st Aurelio); Petrovic (38’st Nicastro), Cioffi. A disp. Siano, Cagnina, Shiba, Di Bella, Casadidio, De Ioannon, Nicastro, Tripoli, Martinelli. All. Canzi.
Arbitro: Francesco D’Eusanio di Faenza. Ass. Antonio Junior Palla e Marco Pilleri di Catania. IV° Domenico Castellone di Napoli.
RETI: 29’pt Spolverini.
NOTE – ammoniti Spolverini, Bisogno, D’Uffizi (V), Somma, Bonfanti, Guidi (P). Corner 5-7. Recupero: 0’pt- 5‘st. Spettatori paganti 78.

© RIPRODUZIONE RISERVATA