Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Viterbese, con il Siena è 1-1. C'è da lavorare sulla coesistenza tra Mbaye e Megelaitis

Viterbese, con il Siena è 1-1. C'è da lavorare sulla coesistenza tra Mbaye e Megelaitis
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Domenica 14 Agosto 2022, 05:05

Buon galoppo per la Viterbese, che pareggia 1-1 con il Siena mostrando una condizione fisica sicuramente migliore rispetto a quella di domenica scorsa a Latina. Il nuovo acquisto Malick Mbaye è stato schierato fin dal primo minuto accanto a Megelaitis. Ma, a questo punto, la domanda sorge spontanea dopo il primo tempo della gara di ieri. I due possono coesistere insieme? Nonostante sia arrivato appena qualche giorno fa Mbaye ha già mostrato una buona condizione fisica ed ha spaziato per tutto il campo mostrandosi utile sia in fase di interdizione che di impostazione.

In questo modo ha oscurato però il compagno di reparto Megelaitis, che invece ha giocato molto bene nella ripresa avendo più spazio a disposizione e propiziando tra l'altro il gol del pari di Polidori. Un duo di centrocampo come Mbaye e Megelaitis può costituire senza ombra di dubbio un valore aggiunto per la Viterbese, ora spetta a Filippi trovare l'alchimia giusta per farli coesistere. Tra l'altro, proprio Mbaye, alla Fermana giocava con un centrocampo a tre e quindi era abituato ad essere l'unico centrale, godendo così di uno spazio più ampio per agire. La Viterbese ha comunque iniziato la gara in modo arrembante, mostrando buone trame di gioco anche se spesso è mancato proprio l'ultimo passaggio.

La difesa ha evidenziato che non tutti gli ingranaggi sono ancora ben oliati, tanto che per una disattenzione di Monteagudo il Siena ha rischiato di passare in vantaggio anche nel primo tempo qiando Belloni si è presentato tutto solo davanti a Fumagalli calciando incredibilmente alto. I toscani hanno segnato però il gol dell'1 a 0 grazie ad un gran tiro dalla distanza di Favalli, dopo una ribattuta difettosa della difesa gialloblù. Il pari della Viterbese è arrivato quasi subito grazie al solito Polidori, che ha messo il pallone in rete dopo una respinta del portiere avversario in seguito ad una gran botta da fuori area di Megelaitis. Dopo il pari le due squadre si sono equivalse fino al triplice fischio.

VITERBESE (3-4-2-1): Fumagalli (1' s.t. Bisogno); Santoni, Ricci (1' s.t. Riggio), Monteagudo; Andreis, Mbaye (1' s.t. Pavlev), Megelaitis, Semenzato; Mungo, Volpicelli (1' s.t. Bianchimano); Polidori. A disp. Vespa, Sorrini, Aromatario, Castillo, Simonelli. All. Giacomo Filippi.

SIENA (4-3-1-2): Lanni; Mora, Crescenzi, Silvestri ,(19' s.t. Franco), Favalli (34' s.t. De Santis); Meli (1' s.t. Leone), Collodel, Buglio; Belloni (34' s.t. Farcas); Paloschi (1' s.t. Arras), Disanto (19' s.t. Frediani). A disp. Manni, Rizzitelli, Cervoni, Tartaglione, Marocco. All. Guido Pagliuca.

RETI: 6' s.t. Favalli, 12' s.t. Polidori

© RIPRODUZIONE RISERVATA