Viterbese alla sfida sopravvivenza, i tifosi: «Facciamo una muraglia umana in Curva»

Viterbese alla sfida sopravvivenza, i tifosi: «Facciamo una muraglia umana in Curva»
di Paolo Graziotti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Maggio 2022, 10:51 - Ultimo aggiornamento: 15:56

"Tutti in curva a tifare la Viterbese". Continua la preparazione delle due partite parallele, sul terreno di gioco e sugli spalti, in vista del delicatissimo match di ritorno dei playout di domani allo stadio Enrico Rocchi contro la Fermana. I gruppi del tifo organizzato, che solitamente assistevano alla gara dalla tribuna centrale, si sposteranno in Curva.

"Andremo a sostenere la squadra insieme ai ragazzi della Nord - spiega Fabrizio Camilli tifoso del gruppo Antichi Valori - invito a venire in curva anche i componenti della ex Brigata Etrusca e della Vecchia Guardia. Dovremo formare una vera e propria muraglia umana per sostenere la squadra in questo partita così importante. Per il nostro futuro mantenere la categoria è fondamentale".

Al momento anche la prevendita dei biglietti sta andando bene. La squadra continua a preparare la partita a porte chiuse, cercando di tenere alta la concentrazione. Sulla via del recupero della condizione migliore l'attaccante Emilio Volpicelli, che non era il meglio sabato scorso nella partita di andata disputata a Fermo, ed il cui apporto sarà fondamentale per vincere la gara di domani. Rispetto al match di sabato scorso, il tecnico Alessandro Dal Canto potrebbe cambiare l'assetto difensivo passando alla retroguardia a quattro con D'Ambrosio e un altro elementoa scelta tra Ricci e Martinelli.  Ancora da valutare invece il recupero del centrocampista Alvaro Iuliano.

La partita di domai è molto sentita a Viterbo, ma lo è altrettanto in terra marchigiana. I tifosi della Fermana stanno organizzando la trasferta da giorni, al momento dovrebbero arrivare due pullman ma saranno molti i supporter che arriveranno nella Tuscia in macchina. I biglietti riservati ai sostenitori avversari nella tribuna ospiti dello stadio Enrico Rocchi sono 1.247, la previsione è di arrivare almeno a poco meno di 1.000 tifosi.

La Fermana è già da ieri nei dintorni di Viterbo per preparare al meglio la partita di domani. Il tecnico marchigiano Gabriele Baldassarri recupera il difensore centrale Edoardo Scrosta, che era venuto a mancare proprio nella mattinata della partita di andata disputata sabato scorso. A questo punto anche la Fermana potrebbe presentarsi con una retroguardia a quattro e, almeno all'inizio della partita, le due squadre potrebbero giocare con un modulo speculare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA