Viterbese, con il Latina serve solo vincere. Filippi: «Da oggi si cambia musica»

Viterbese, con il Latina serve solo vincere. Filippi: «Da oggi si cambia musica»
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 05:35 - Ultimo aggiornamento: 19:13

Serve solo vincere. E il tecnico Giacomo Filippi è sicuro che a partire dalla gara odierna «cambierà la musica». Stadio Rocchi ore 17,30, dopo 17 anni torna il derby con il Latina con le due squadre che viaggiano su due poli opposti. Se i pontini navigano con tranquillità a centro classifica dopo la prestigiosa vittoria nel turno precedente contro l’Avellino, la Viterbese pur giocando bene ha raccolto poco finora ed è al penultimo posto in cerca ancora della prima vittoria in campionato che a questo punto serve come il pane per evitare che la squadra inizi a restare nei bassifondi della graduatoria.

I tre punti oggi sono così fondamentali. «Farò giocare chi sta meglio - ha detto Filippi - come ho sempre fatto. Dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto in questo periodo e sono sicuro che a partire dalla gara con il Latina cambierà la musica». La Viterbese dovrà essere soprattutto più prolifica in zona gol, visto che finora i gialloblù hanno segnato solamente tre reti in cinque gare. Vista la buona prova contro la Juve Stabia di sabato scorso dove i ragazzi di Filippi sono riusciti a guadagnare un confortante pareggio, il tecnico potrebbe riconfermare Mungo come play a centrocampo davanti la difesa con Mbaye e il rientrante Megelaitis come mezzale avanzando Volpicelli come seconda punta.

Visto che quest’ultimo nel ruolo di trequartista non ha reso finora come ci si aspettava soprattutto dopo l’ottimo rendimento della stagione passata. In difesa la Viterbese dovrà fare a meno del giovane Santoni e del centrale Cristian Riggio che non hanno recuperato al meglio. Per quest’ultimo si tratta della seconda assenza consecutiva visto che il giocatore era indisponibile anche sabato scorso. Va in panchina Davide Mannarelli anche se in settimana si è allenato molto poco a causa di un attacco febbrile.

Il Latina recupera l’attaccante Lorenzo Rossetti che partirà probabilmente però dalla panchina, visto che in avanti la coppia formata da Fabrizi e Carletti sta facendo benissimo. La compagine allenata da Daniele Di Donato ha cambiato poco rispetto a quella che ha fatto bene già la scorsa stagione e quindi si presenta allo stadio Enrico Rocchi con un impianto di gioco già ben collaudato.

COSÌ IN CAMPO
Viterbese (3-5-2): Fumagalli; Marenco, Ricci, Monteagudo; Nesta, Mbaye, Mungo, Megelaitis, Andreis; Volpicelli, Polidori. A disp. Bisogno, Chicarella, Sorrini, Rodio, Simonelli, D’Uffizi, Marotta, DI Cairano, Manarelli, Semenzato. All. Giacomo Filippi
Latina (3-5-2): Cardinali; De Santis, Esposito, Giorgini; Di Livio, Tessiore, Sannipoli, Amadio, Carissoni; Fabrizi, Carletti. A disp. Giannini, Tonti, Celli, Rossi, Bordin, Barberini, Di Mino, Riccardi, Cortinovis, Margiotta, Rosseti. All. Daniele Di Donato
Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari

© RIPRODUZIONE RISERVATA