Vetralla, dalla Regione quasi 4 milioni per la nuova cittadella della salute a Cura

Martedì 15 Settembre 2020
L'assessore D'Amato e il sindaco Coppari
Un investimento da quasi 4 milioni di euro. È quanto la Regione Lazio ha deciso di destinare alla realizzazione della nuova cittadella della salute di Vetralla. La notizia già era trapelata ad agosto ma ieri l’assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato è arrivato in Comune per ufficializzare il progetto: 3.723.672,64 euro la somma per una struttura moderna in grado di offrire al meglio le circa 12.000 prestazioni specialistiche garantite ogni anno (tra cui 1.800 cardiologiche, 600 dermatologiche e di medicina dello sport, 1.000 di geriatria e reumatologia, 900 di neurologia). Insieme a D’Amato, c’erano il consigliere regionale Enrico Panunzi e il direttore generale della Asl Daniela Donetti.

La decisione di realizzare un edificio da adibire ad ambulatori ed uffici deriva dal fatto che “le attuali sedi risultano non più adeguate alle nuove esigenze gestionali e sanitarie”. Il Comune di Vetralla ha messo a disposizione dell’azienda sanitaria per 99 anni una superficie di proprietà. E la Regione ha deciso di finanziare l’opera, inserendola nel piano decennale in materia di investimenti di edilizia sanitaria.

La struttura si svilupperà su due livelli per una superficie di 1.800 metri quadrati. L’area pubblica ospiterà gli sportelli Cup per le prenotazioni, Adi (assistenza domiciliare integrata) e Pua (punto unico di accesso). Nella zona per l’assistenza ci saranno i servizi di cure primarie (poliambulatorio, protesica, assistenza dializzati, medico di distretto e di cure primarie); centro prelievi; consultorio; disabile adulto; medicina legale; farmacia, guardia medica; vaccinazioni pediatriche e per adulti; servizio veterinario; centro di salute mentale; neuropsichiatria infantile. © RIPRODUZIONE RISERVATA