Un evento dedicato al cuore nel giorno di San Valentino. «La prevenzione è fondamentale».

Sabato 15 Febbraio 2020 di Marco Gobattoni
Un San Valentino diverso, ma sempre dedicato alle questioni di cuore. Qui non si è parlato del muscolo in veste sentimentale, ma del cuore vero e proprio. Nella giornata di ieri - in occasione della Giornata Mondiale delle cardiopatie congenite, l'associazione "Bambini e adulti cardiopatici", che da diversi anni opera a Viterbo, ha organizzato un evento dedicato al cuore ospitaato nella ex chiesa degli Almadiani.

Tante le iniziative proposte: una mostra dedicata interamente all'illustrazione delle varie componenti del muscolo più romantico del corpo umano, la presentazione con annesso dibattito del volume "A Cuore aperto" scritto da Maurizio Malè e una dimostrazione di primo intervento eseguita dalla Croce rossa italiana. Spazio anche per la parte scientifico-sanitaria con gli interventi dei professionisti cardiologi Franco Maria Cordelli e Sandro Marenzoni. «La prevenzione ed il corretto stile di vita sono fondamentali per prevenire e curare le malattie di tipo cardiocircolatorio - hanno spiegato i due medici - queste iniziative sono molto importanti per sensibilizzare e informare i cittadini».

Coinvolti anche gli studenti delle scuole che hanno partecipato al concorso "Il Cuore", presentando progetti di vario tipo inerenti al tema. Anche la beneficienza ha fatto capolino nel corso della giornata: l'evento infatti ha visto la messa in vendita degli oggetti realizzati a mano dal gruppo di Pianoscarano "La Via dei Fiori", il cui ricavato verrà destinato all'apertura di un ambulatorio dentistico sociale.

Molte le autorità intervenute alla manifestazione, a partire dal sindaco Giovanni Arena. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua