Tuscia Experience, fine settimana nel Viterbese tra antichi mestieri e biodiversità

Tuscia Experience, fine settimana nel Viterbese tra antichi mestieri e biodiversità
di Ugo Baldi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Maggio 2021, 05:20 - Ultimo aggiornamento: 16:40

Sabato e domenica a Viterbo, Montefiascone, Marta, Valentano, Celleno, Canino, Bolsena, Tuscania e Piansano sono in programma eventi e attività per esplorare territori affascinanti. Tra antichi mestieri, nuove visioni e rinnovati sapori, Tuscia Experience avrà come protagonisti artigiani e agricoltori, imprenditori e artisti, ognuno con la sua esperienza da offrire e far vivere direttamente al visitatore dando vita a un viaggio aperto a tutti, dalle famiglie agli anziani, dai giovani ai professionisti.

Sabato si parte 10 da Montefiascone con la visita alla Tipografia Silvio Pellico. “Il tuo manifesto stampato a mano”. La Tipografia, costituita nel 1695 come “Tipografia del Seminario”, nel 1892 prese la nuova denominazione di “Tipografia Silvio Pellico”; lavorando senza interruzione da 324 anni è la più antica tipografia artigiana. Di proprietà della famiglia Marroni dal 1956. Alle ore 12 sempre a Montefiascone, presso il Frantoio Il Molino con l’antico oliveto biologico si racconta una storia di famiglia.

La splendida azienda di 300 ettari viene trasformata da Annalisa in azienda biologica già alla fine degli anni ’90. Le esperienze in Tuscia continuano: nel primo pomeriggio appuntamento a Celleno presso il laboratorio Decor M2. L’esperienza si intitola “I mille colori del marmo tessere la pietra”. I materiali utilizzati in laboratorio spaziano dal marmo alle pietre dure al vetro colorato, tutti naturali e dalla bellezza inimitabile, che conservano il fascino originale della terra e della sua storia. L’esperienza è una full immersion nella vita dell’azienda.

Ultima esperienza della giornata sarà a Marta, con splendido affaccio sul lago di Bolsena, presso l’Agriturismo Santa Maria. L’azienda orticola Santa Maria nasce nel 2003 dall’unione dei terreni lasciati dai nonni di Gelsomina e Francesco e si estende su circa 13 km nei territori di Marta, Valentano, Ischia e Canino. L’avventura prosegue, domenica e si torna a Viterbo, per celebrare la tradizione antica dal sapore “lento” della Legatoria Viali, con l’esperienza affascinante del “taccuino del pellegrino”.

Sarà possibile entrare in una delle botteghe più antiche della Tuscia dove viene ancora oggi praticata l’arte della legatoria. Si tratta di un vero e proprio tesoro culturale, che nel 2011 entra di diritto nel Registro delle imprese storiche italiane. “Antica legatoria Viali” si distingue per il restauro di copertine e per la realizzazione di legature in pergamena, pelle o più in generale in tessuto, che può essere cotone, canapa, lino o sintetico, per non parlare dell’incisione dei piani in pelle di tavoli e scrittoi, o di fregi e decori realizzati in foglia d’oro. I proprietari Lucia Maria Arena e Hans Rainer Kolb coinvolgeranno i partecipanti nella realizzazione di un taccuino di carta con rilegatura fatta a mano. Poi momento di scoprire una birra tutta italiana, anzi Viterbese con “Un sogno chiamato birra. Il Luppolo e altre storie”.

Nel 2011 Andrea decide di trasformare una passione, la produzione della birra, in un’attività in proprio, scegliendo la Tuscia come luogo dove creare il suo birrificio artigianale. Prima nella campagna intorno a Tuscania, poi nelle vicinanze delle Terme dei Papi a Viterbo, il legame con il territorio della Tuscia è centrale nel progetto della Free Lions beer, Ad oggi da Andrea, Mario e Lorenzo vengono prodotte 12 birre diverse. Si torna a scoprire anche il passo lento e sostenibile dell’artigiano presso lo Studio D’Arte Bell’ornato dove si realizzerà un acchiappasole in vetro Tiffany.

Siamo a due passi dal Duomo Cosmatesco e dalla cinquecentesca Piazza Comunale. Maria Grazia si dedica personalmente alla progettazione ed alla realizzazione di affascinanti colorate vetrate artistiche per ogni settore di arredamento. Adiacente a Maria Grazia c’è Mastro Cencio, che proporrà un viaggio nel tempo della ceramica alla scoperta delle arti di Vincenzo che dopo gli studi artistici ha affinato le sue capacità nelle botteghe dei migliori artigiani di Cerveteri.

Tuscia Experience è promosso da Camera di commercio di Viterbo. Info e prenotazioni marketing@vt.camcom.it e su www.tusciawelcome.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA