​Trovano la figlia a letto con un ghanese e chiamano i carabinieri

Sabato 19 Settembre 2020
Carabinieri

Trovano la figlia a letto con un ghanese e chiamano i carabinieri. Un quarantenne del Ghana l’altro ieri è finito agli arresti con l’accusa di violenza sessuale perché accusato di aver aggredito e abusato di una trentenne di Orte.
Secondo quanto raccontato dalla donna l’uomo si sarebbe introdotto in casa sua. Da quanto accertato dai carabinieri, sembrerebbe che i due si fossero conosciuti in una bar di Orte Scalo, dove la donna sarebbe arrivata da sola, e dopo qualche drink sarebbero finiti a casa di lei.

I genitori della donna, durante la notte, preoccupati per la figlia che non rispondeva al telefono avrebbero fatto irruzione e trovato i due nel letto.

Pronta la chiamata al 113 che, grazie al consueto scambio informativo tra sala operativa della Questura e centrale operativa dei Carabinieri, ha permesso a quest’ultima di indirizzare sul posto, in 3 minuti, la pattuglia della stazione carabinieri di Orte, che si trovava già nella frazione Scalo, arrivata prima ancora che l’uomo avesse il tempo di scappare. Immediatamente bloccato lo hanno condotto in caserma in stato di arresto, dopo avere assicurato le prime cure alla vittima.

Al termine della visita al pronto soccorso la donna è stata refertata con tre giorni di prognosi. Dopo aver letto tutti gli atti e le testimonianze, ieri pomeriggio, il quarantenne è stato rimesso in libertà dal pm Franco Pacifici. Continuano nei prossimi giorni gli accertamenti degli inquirenti per capire se ci sia stata, o meno, violenza sessuale.

Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 19:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA