Tribunale, la presidente Covelli lascia: nominata capo degli ispettori al ministero della Giustizia

Palazzo di Giustizia
2 Minuti di Lettura
Martedì 20 Aprile 2021, 06:45

Da presidente del Tribunale di Viterbo a capo degli ispettori al ministero della Giustizia. Maria Rosaria Covelli è stata scelta dalla ministra Marta Cartabia per ricoprire il delicato incarico. Probabilmente entro un mese lascerà la guida del Palazzo di Giustizia di Viterbo, dove dovrà arrivare un nuovo presidente. I due ruoli sono infatti incompatibili.

Come capo degli ispettori la Covelli dovrà predisporre verifiche allo scopo di accertare se i magistrati procedano secondo le leggi, i regolamenti e le istruzioni vigenti. Le ispezioni di norma hanno luogo ogni triennio. Gli ispettori, infatti, sono i magistrati che indagano sui loro colleghi sospettati di essere inadempienti nel lavoro oppure per un possibile illecito. Tra i lavori che attendono la nuova capo dell’equipe degli ispettori il dossier sui giornalisti intercettati nell'inchiesta di Trapani sulla nave Iuventa e le ong.

Covelli è entrata come presidente al Tribunale di Viterbo il 25 ottobre 2016, ed è stata la prima donna a ricoprire tale incarico. Prima di Viterbo, dove è stata per quasi cinque anni, è stata presidente del tribunale di Roma sezione civile. 

QUESTURA

Cambiamenti anche tra le forze dell’ordine. Pronto a lasciare l’incarico di capo della Squadra Mobile anche il dirigente Fabrizio Moschini. Anche lui nei prossimi mesi andrà a ricoprire un nuovo incarico, probabilmente in Toscana. Fabrizio Moschini era arrivato a Viterbo appena due anni fa, ad aprile 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA