Treno deraglia sulla Viterbo-Orte-Roma: paura tra i 150 passeggeri a bordo

Lunedì 3 Settembre 2018
1
Il treno deragliato a Montefiascone, Viterbo

Treno deragliato sulla Viterbo-Orte-Roma. La motrice del regionale 7569, partito alle 6,08 dal capoluogo della Tuscia, è uscita dai binari questa mattina poco dopo la stazione di Zepponami, nel comune di Montefiascone. Tanta paura tra i circa 150 pendolari a bordo, treni cancellati e ritardi di oltre 80 minuti sulla linea. Insomma, un'altra gionata nera per i viaggiatori viterbesi.

"Circolazione ferroviaria sospesa dalle 6,25 fra Montefiascone e Grotte S. Stefano, sulla linea Orte – Viterbo, per l’uscita dai binari (tecnicamente svio) dei primi due carrelli del locomotore del treno regionale 7569 Viterbo – Roma. 
Lo svio - così riporta il sito Rfi - è stato causato dai detriti trasportati sui binari in corrispondenza di un passaggio a livello – in località Montefiascone - dal forte maltempo che in nottata ha interessato la zona. Nessuna conseguenza né per i 150 viaggiatori del treno né per il personale in servizio sul convoglio. Già attivati servizi sostitutivi con autobus – 3 bus nelle stazioni di Montefiascone, Orte e Viterbo -  per assicurare la prosecuzione del viaggio ai passeggeri del treno e per garantire la mobilità sulla linea".

«Procedono a ritmo serrato le operazioni di rimozione dei detriti sul binario e di ripristino dell'infrastruttura nei pressi di Montefiascone. Prevista per il pomeriggio di domani la conclusione delle operazioni e la conseguente ripresa della circolazione ferroviaria, sospesa dalle 6.25 di stamani - si legge in una nota di Rfi - Fino ad allora, tutti i collegamenti della linea Orte-Viterbo saranno effettuati con autobus sostitutivi mentre circoleranno regolarmente i 4 treni della Viterbo- Roma (via direttissima): i due in partenza da Roma saranno sostituiti con bus solo nella tratta tra Attigliano e Viterbo, mentre gli altri in partenza da Viterbo verranno effettuati con bus tra Viterbo e Orte».

 

Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti