Il commissario per la Trasversale: «Integrazioni in arrivo e gara indetta entro l'anno». Prorogati i fondi

Il commissario per la Trasversale: «Integrazioni in arrivo e gara indetta entro l'anno». Prorogati i fondi
di Simone Lupino
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 11:12 - Ultimo aggiornamento: 21:23

Approfondimenti in arrivo, pubblicazione della gara di appalto entro la fine dell’anno e poi la conferma della proroga a giugno 2023 dei termini per poter impegnare le risorse (200 milioni) del Piano sviluppo e coesione (Psc).
Il commissario straordinario per il completamento della trasversale Orte-Civitavecchia, Ilaria Coppa, fa il quadro sullo stato di avanzamento del progetto per il primo stralcio dei lavori: i 5 chilometri di bypass, una parte dei quali in galleria, che servono ad aggirare il centro abitato di Monteromano, fino al futuro svincolo di Tarquinia. 

Ingegner Coppa, il 21 settembre la commissione tecnica Via ha fatto richiesta di integrazioni documentali rispetto al materiale già prodotto. In precedenza, a giugno, a chiedere altri chiarimenti era stato il ministero della Cultura.  A che punto è la formulazione delle repliche? Questi passaggi potrebbero causare ritardi?

«Per quanto riguarda la richiesta di integrazioni, Anas sta predisponendo una circostanziata e approfondita risposta, questi approfondimenti fanno parte dell’iter amministrativo e non comporteranno rallentamenti».

Nelle scorse settimane si è parlato della convocazione della prima seduta della conferenza dei servizi. Quali sono le tappe concluse e quali altre devono essere ancora affrontate?

«É stata avviata la procedura di aggiornamento di Valutazione di impatto ambientale ed è stata aperta la Conferenza dei Servizi, tutte le attività intraprese con l'ausilio delle strutture tecniche di Anas, vengono costantemente condivise con il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile e con la Regione Lazio. Questa fase autorizzativa è stata preceduta da una serie di tavoli tecnici, con i Ministeri preposti al rilascio dei pareri, con i Comuni interessati dall’opera e con i vari stakeholders, per recepire le indicazioni ed istanze dei vari portatori di interesse. Non appena conclusa la fase autorizzativa si potrà procedere con l’approvazione del progetto e la successiva indizione della gara di appalto, allo stato attuale potrà essere indetta entro l’anno».

Al 31 dicembre prossimo era legata la scadenza dei fondi per i progetti del Piano di coesione e sviluppo: 200 milioni per la Trasversale. A quanto risulta al Messaggero, il termine sarebbe stato prorogato di sei mesi. Lo può confermare?
«La scadenza dei fondi, come giustamente riportato nella domanda, è stata prorogata a giugno 2023».

Infine, come pensate di affrontare l’aumento dei costi dei materiali che interessa il mondo dell’edilizia e delle costruzioni?

«La problematica relativa all’aumento dei costi dei materiali è stata superata procedendo all’adeguamento dei tariffari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA