COVID

Il sindaco Giulivi chiude il centro storico. Ztl al via dalla prossima settimana

Mercoledì 21 Aprile 2021 di Luca Telli
Il sindaco Giulivi chiude il centro storico. Ztl al via dalla prossima settimana

Centro storico, Giulivi prepara la chiusura. L'ordinanza potrebbe arrivare già nei prossimi giorni. L'urgenza di accelerare i tempi rispetto allo scorso anno, circa tre settimane di anticipo (da considerare che il primo lockdown terminò il 3 maggio), dalla necessità di garantire un sostegno ai ristoranti che da lunedì prossimo, con il probabile passaggio in zona gialla del Lazio, avranno la possibilità di tornare a offrire servizio al tavolo dopo oltre un mese di chiusura, iniziata con la zona rossa del 16 marzo e protratta dall'ultimo DPCM Draghi che escludeva, prima della rettifica annunciata nei giorni scorsi, la possibilità di tornare nell'area di rischio bassa per l’intero territorio italiano fino al 30 aprile.
«Dobbiamo guardare a tutte le attività, non soltanto a quelle che hanno affacci naturali sulle piazze - spiega Giulivi -. Per non creare ulteriori disparità tra chi ha già sofferto pesantemente gli effetti della pandemia il provvedimento non può essere rimandato».
Gli orari di chiusura non dovrebbero essere diversi da quelli in essere prima della sospensione di ottobre, ztl più leggera durante la settimana, a partire dalle 19 e fino alle 4, valichi attivi dalle 13 alle 24 il sabato e per tutto il giorno la domenica.
Possibili modifiche sono al vaglio del Comune che potrebbe pensare di tutelare maggiormente l’orario centrale della giornata in attesa che il meteo migliori e le temperature permettano di offrire anche il servizio serale.
«Per sostenere le imprese e aiutarle nell’operazione di rilancio poi, il Comune ha stabilito che l’occupazione del suolo pubblico sarà gratuito – continua Giulivi -. Nei mesi scorsi è stato creato un fondo ad hoc per l’acquisto di ombrelloni, tavoli e sedie per chi ne avesse fatto richiesta».
Nel piano di Giulivi la possibilità che alcune zone si trasformino in una zona pedonale permanente. «Questo per dare la possibilità ai turisti di visitare la città in piena libertà e senza rischi – spiega -. Le previsioni per l’estate sono ottime. L’obiettivo è quello di potenziare i servizi e iniziare un’opera di fidelizzazione che permetta alla macchina turistica di crescere nel corso degli anni».
La decisione di Giulivi potrebbe, come successo lo scorso anno, innescare una serie di reazioni. Critiche che il sindaco spegne sul nascere: «Se ci saranno dei problemi, valuteremo miglioramenti in corso d’opera

Ultimo aggiornamento: 19:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA