Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Stupro al pub di Casapound, condannati a tre anni i due militanti imputati

Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Novembre 2019, 16:25 - Ultimo aggiornamento: 20:26

Stupro al pub di Casapound, condannati a 3 anni di reclusione Francesco Chiricozzi e a 2 anni e 10 mesi Riccardo Licci. I due ventenni, militanti di estrema destra, la notte tra l'11 e il 12 aprile violentarono per più di tre ore una ragazza di 36 anni conosciuta poco prima. La vittima, stordita da alcol e farmaci, durante lo stupro era completamente inerme e ha subito ogni tipo di violenza. Filmata e condivisa da Licci e Chiricozzi con amici e parenti.

Stupro al pub, recuperati quei due video che dicono tutto

Viterbo, stupro Old Manners, la vittima: «Gli indagati non si sono mai scusati»
 





La sentenza, con rito abbreviato che consente lo sconto di un terzo della pena, è stata emessa dalla giudice Elisabetta Massini del Tribunale di Viterbo. L'udienza è iniziata pochi minuti dopo le 9. Presenti i due indagati che per tutta la giornata hanno atteso in aula la decisione del giudice. 

Licci e Chiricozzi sono stati arrestati a fine aprile, a settembre scorso hanno ottenuto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Questa mattina, oltre alla vittima, hanno presentato richiesta di costituzione di parte civile anche due associazioni contro la violenza di genere "Insieme a Marianna” e “Bontworry", entrambe respinte dal giudice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA