Spedizione in Sardegna per l'Active Network: contro il Città di Sestu per i tre punti

Spedizione in Sardegna per l'Active Network: contro il Città di Sestu per i tre punti
di Marco Giulianelli
2 Minuti di Lettura
Sabato 12 Dicembre 2020, 07:00

La vittoria convincente di sette giorni fa al palaCus con il Monastir ha riportato il sorriso in casa Active Network. Ma adesso per il team di David Ceppi c'è da trovare la continuità nei risultati. A partire dal match di oggi pomeriggio alle 16, che, per il nono turno di serie A2 di calcio a 5, vedrà i neroarancio di scena sul delicato campo del Città di Sestu.

Quindi, un'altra sarda sulla strada dei viterbesi che attraverseranno il Tirreno con l'obiettivo di dare una sterzata decisiva alla propria stagione. Partita con l'obiettivo di navigare nelle parti altissime del girone, la truppa viterbese è incappata in alcuni scivoloni evitabili. Dall'altra parte del campo, Sachet e soci si troveranno un Città di Sestu che naviga all'ultimo posto in classifica a quota 1 punto, ma c'è da dire che i sardi hanno incominciato il campionato con un fardello di ben 5 punti di penalizzazione, già neutralizzati, con due vittorie.

Resta pesante il resto del bilancio, con ben cinque sconfitte negli altri incontri. Nonostante ciò, c'è da fare massima attenzione, contro una squadra che ha tradizione nel mondo del futsal e nella seconda categoria nazionale e che quindi richiede rispetto. «Ci siamo preparati nel migliore dei modi per affrontare il Città di Sestu» ha assicurato il giovane 2001 Giorgio di Giovenale che ha esordito insieme al 2002 Maurizio Ercoli nel match vittorioso con Monatir.

Intanto, in settimana in casa Active è stato protagonista il mercato in uscita: hanno salutato la truppa neroarancio due pezzi da novanta come Eric Da Silva e Marcus Del Pizzo. Il primo, italobrasialiano, ha fatto il salto di categoria approdando a Pescara in massima serie; il secondo, centrale brasiliano, rimane in categoria essendo stato ingaggiato dal Cobà di Porto San Giorgio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA