Spaccio di eroina in carcere, al via il processo a tre detenuti

Mammagialla
2 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Luglio 2021, 06:45

Spaccio di eroina in carcere, al via il processo a tre detenuti. A febbraio 2016 la Procura di Viterbo mise fine a un traffico di stupefacenti all’interno dell’istituto penitenziario viterbese. L’attività investigativa coinvolse una guardia penitenziaria e diversi detenuti, alcuni dei quali avrebbero già chiuso i conti con la giustizia scegliendo riti alternativi in fase preliminare.

Nel processo celebrato ieri mattina davanti al collegio del Tribunale di Viterbo sono imputati gli ultimi tre detenuti che secondo l’accusa avrebbe spacciato eroina e pasticche di subuxone a diversi ospiti del carcere. Grazie alle intercettazioni e alla videosorveglianza gli inquirenti hanno ricostruito gli scambi e sequestrato fino a 300 grammi di eroina. In totale sarebbero due gli episodi contestati. Uno per circa 100 grammi di stupefacenti e di pasticche e uno per 300 grammi di eroina

. Per capire come l’eroina sia riuscita a entrare a Mammagialla però bisognerà attendere che il processo entri nel vivo. Il pm Massimiliano Siddi ha già chiesto che vengano trascritte le intercettazioni telefoniche. I tre imputati al momento sono detenuti, per altre cause, in tre diversi carceri. Due sono italiani mentre il terzo è di origine tunisina.

Si torna in aula a ottobre per la perizia sulle intercettazioni telefoniche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA