A Soriano la 9° edizione del premio Pietro Calabrese: tutti per i romanisti De Rossi e Balzaretti

Martedì 8 Settembre 2020 di Marco Gobattoni
A Soriano tanti i romanisti De Rossi e Balzaretti

Ci sono i tifosi romanisti che aspettano Daniele De Rossi, lui sta dietro il palco con un completo color crema e ha poca voglia di parlare, ma si accende quando il Ceo della Roma, Guido Fienga - tra i premiati della nona edizione del Premio “Pietro Calabrese” - gli dice che, in futuro, per lui e per Francesco Totti un ritorno alla Roma è nelle cose.

I tifosi presenti nella cornice baciata dal sole di piazza Vittorio Emanuele Secondo a Soriano nel Cimino grazie esplodono e iniziano ad inneggiare a lui. È questa la fotografia della nona edizione del Calabrese, riconoscimento al giornalista, direttore della Gazzetta dello Sport, del Messaggero e di Panorama scomparso nel 2010.

Tanti gli uomini di sport, giornalismo e calcio premiati nell’evento andato in scena sui Cimini, dove ricordo, attualità e, inevitabilmente calciomercato, si intrecciano. La pandemia è ben presente nella mente e negli occhi di tutti e allora ecco che baci e strette di mano sono bandite con il famigerato distanziamento sociale attuato con severità. Dopo il saluto del sindaco di Soriano Fabio Menicacci inizia la sfilata dei premiati chiamati sul palco dalla coppia di cerimonieri Giuseppe Di Piazza e Cesara Buonamano.

Una sfilata che vede salire sul palco i giornalisti Massimo Cecchini, Alessandro Angeloni del Messaggero e Massimo De Luca ed conduttore della Domenica Sportiva. Ognuno porta un ricordo da dedicare a Calabrese, con la figlia Costanza, conduttrice del TG5, che si emoziona ogni volta. Poco dopo tocca a Federico Balzaretti: i gol nel derby non si dimenticano e allora ecco che l’ex terzino della Nazionale - chioma bionda stile caniggia libera al vento - viene accolto da applausi e cori dai tanti romanisti presenti in piazza.

Applausi anche per il presidente del Verona Maurizio Setti, che ha chiuso alla grande la stagione segnata dal Covid. Un virus che pesa anche sul calcio con Setti che spera nel ritorno allo stadio dei tifosi quanto prima, anche per usufruire del calore dei supporter gialloblù. Alla fine tocca a De Rossi: premio alla carriera per lui che sul palco ringrazia i tifosi e conferma che la strada presa è quella della carriera da allenatore. “Ritorno alla Roma? Chissà....”. E il boato dei tifosi fa calare il sipario sulla nona edizione del premio.

Ultimo aggiornamento: 11:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA