Soriano, bando per 7 licenze Ncc: è scontro tra sindaco e opposizione

Soriano, bando per 7 licenze Ncc: è scontro tra sindaco e opposizione
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Febbraio 2021, 07:15 - Ultimo aggiornamento: 19:36

A Soriano nel Cimino bando per assegnare 7 autorizzazioni per il Servizio di noleggio con conducente. Un concorso per titoli e che prevede, tra i requisiti, di essere residente in Italia e avere la sede principale o secondaria proprio a Soriano. La residenza nel comune da almeno 5 anni consente di guadagnare ulteriori 5 punti. Inoltre, l’autorizzazione di esercizio è rilasciata senza limitazioni di tempo ma il titolare dovrà effettuare una dichiarazione di proseguo dell’attività entro il 31 dicembre di ogni anno.

Il nulla osta ha validità finché permangono i requisiti di legge per il rilascio. “Le suddette autorizzazioni – fa sapere il Comune - sono rilasciate a persone fisiche che possono gestirle in forma singola o associata in base a quanto disposto dal vigente regolamento comunale”.

Un concorso destinato a sollevare polemiche, anche in vista delle prossime elezioni amministrative. L’opposizione è già sul piede di guerra e prepara un’interrogazione: “In un paese come il nostro ci sembra assurgo mettere a bando 7 licenze in un’unica volta. Abbiamo circa 8mila abitanti e già tre permessi Ncc concessi. In base alla popolazione e alle strutture ricettive presenti, il Comune può rilasciarne altri 7: ma perché tutte insieme e proprio ora, con il Covid che rallenta il turismo e a pochi mesi dal ritorno alle urne?”, chiede Alibrandi Sante, capogruppo di “Insieme Democratico per Soriano”, l’opposizione in consiglio comunale

 E aggiunge: “Perché nel regolamento non sono stati inseriti come titoli di preferenza obbligatori servizi dedicati a Soriano e ai sorianesi, come il servizio di taxi sociale per la terza età, il servizio navetta durante la sagra o in estate per raggiungere la faggeta? Si rischia che vadano assegnate a soggetti che poi opereranno altrove”.

Il sindaco Fabio Menicacci respinge però al mittente ogni critica: “Il concorso è un’occasione di sviluppo per Soriano. Nel nostro paese ogni estate arrivano tra i 12 e i 13mila stranieri in visita, penso ad esempio a Palazzo Catalani. Il mercato locale c’è e sono certo che saranno molti i sorianesi che coglieranno l’occasione”. Sulla tempistica, infine, assicura: “Sono sei anni che gli uffici lavorano al concorso. Inoltre, le licenze saranno assegnate solo quando la normativa nazionale lo consentirà”.

Insomma, nessun intento elettoralistico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA